Crea sito

Ciambella rustica o tortano

Questa ciambella rustica è praticamente la versione “leggera” del tortano, perchè la parte dei grassi è data esclusivamente dall’uso dell’olio e.v.o.! Il tortano fa parte della tradizione napoletana del periodo di Pasqua, ma appunto è arricchito con l’uso dello strutto.
Si tratta sostanzialmente di un impasto lievitato, simile al pane, che viene farcito con affettati e formaggi.
Per la farcitura della ciambella rustica si può procedere secondo il proprio gusto personale; oltre ai salumi ed ai formaggi, si possono aggiungere delle uova sode, proprio come avviene per il tortano.

ciambella rustica
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 250 gfarina 0
  • 250 gfarina Manitoba
  • 5 glievito di birra secco
  • 280 gacqua
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • 2 gsale fino

Per il ripieno

  • 200 gaffettati (prosciutto, salame, etc)
  • 200 gformaggio morbido (scamorza, montasio, toma)

Strumenti

Lo stampo che ho usato è il Brilliance di Nordic Ware da 10 cups, che potete trovare qui.
  • Mattarello
  • Stampo a ciambella 24 cm.

Preparazione

  1. Per l’impasto non è necessario avere una planetaria, ma se l’avete, preparate pure la bacinella ed il gancio per la lavorazione dell’impasto della ciambella rustica!

    Pesare la farina direttamente nella bacinella e disperderci il lievito sbriciolato.

  2. Aggiungere l’acqua un po’ alla volta ed impastare sino ad ottenere un impasto grezzo.

  3. A questo punto incorporare l’olio: è importante che ciò avvenga un po’ alla volta.
    Quindi prima di inserirne dell’altro, attendere che la quantità precedente sia stata assorbita e che l’impasto tenda a staccarsi dai bordi.
    Verso la fine della lavorazione, aggiungere anche il sale insieme all’olio.
    L’impasto sarà pronto quando si staccherà dalle pareti e diventerà lucido, elastico e liscio.

  4. Dargli, quindi, una forma arrotondata e riporlo in una ciotola, unta con un po’ di olio, coprendo bene.

    Porre a lievitare sino a che sarà triplicato di volume, in luogo riparato.

    Oppure, per rendere l’impasto ancora più digeribile e leggero, lasciar puntare un’ora, dopodiché mettere a riposo in frigorifero per almeno 12 ore.

  5. Quando l’impasto per la base sarà pronto, rovesciarlo su un piano infarinato e stenderlo con un matterello dando una forma rettangolare.
    Dopo aver ridotto la farcitura a dadini, distribuirla sull’impasto, quindi avvolgere la pasta su se stessa, dal lato più lungo, in modo da formare un rotolo.

  6. Sistemare il rotolo in uno stampo a ciambella, precedentemente spennellato con olio (potete usare anche lo staccante), spalmare la ciambella rustica con dell’olio e porre a lievitare sino a raddoppio del volume.

    Infornare in forno caldo statico 180° per 45′ circa, o comunque sino a doratura. Si può verificate la cottura con il classico stecchino che, introdotto nella ciambella rustica, dovrà uscirne asciutto.

  7. Sfornare e lasciar intiepidire.

    Questa è un’ottima soluzione per un picnic!! E nel caso ne avanzasse un po’, si può conservare in un sacchetto di plastica per alimenti, in modo da non far seccare il prodotto.

  8. ciambella rustica
La ricetta contiene uno o più link di affiliazioni.
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!