Crea sito

Cheesecake con panna cotta allo yogurt senza cottura

Era da un po’ che volevo provare la panna cotta allo yogurt del Maestro Giovanni Pina: sul suo libro viene presenta in una torta composta da una base di frolla al cacao, così ho pensato di usarla per una cheesecake. E’ un dolce che si prepara velocemente e senza cottura! La consistenza di questa panna cotta è davvero setosa ed in più è molto versatile. Vi presento il modello base della cheesecake con panna cotta allo yogurt 🙂
Per la panna cotta allo yogurt ho sostituito lo zucchero a velo con quello semolato e seguito il procedimento della chantilly allo yogurt di Montersino.

Cheesecake con panna cotta allo yogurt
Per uno stampo ø 22 cm
Write a review
Print
Per la base
  1. 220 g frollini al cioccolato (senza olio di palma)
  2. 80 g burro
Per la crema
  1. 400 g panna fresca al 35% di grassi
  2. 200 g yogurt intero naturale
  3. 80 g zucchero semolato
  4. 16 g gelatina in fogli o in polvere
  5. 1 bacca di vaniglia
  6. ¼ fava di Tonka
Instructions
  1. Per prima cosa preparare lo stampo in cui comporre la cheesecake. Consiglio di usare uno stampo a cerniera e di posizionare un foglio di carta forno per il fondo e dei fogli di acetato o di carta forno per il bordo.
  2. Ridurre in briciole i frollini con il mixer o con il batticarne, nel mentre sciogliere il burro (io al microonde). Versare il burro fuso sulle briciole e mescolare bene. Distribuire l'impasto sul fondo dello stampo e livellarlo premendo leggermente. Riporre in frigo per almeno un'ora oppure in congelatore per velocizzare il tutto!
  3. A questo punto si può preparare la panna cotta allo yogurt. Montare la panna con lo zucchero, la vaniglia e la fava di Tonka. La panna deve essere semimontata, spumosa ma non troppo fissa, altrimenti si amalgama con difficoltà. Idratare la gelatina con 50 g di acqua fredda. Far riscaldare lievemente (io al microonde) 2 cucchiai di yogurt, sciogliere la gelatina senza farle superare i 60°C ed incorporarla nello yogurt scaldato. Quindi unire la massa con la gelatina al rimanente yogurt. Infine, alleggerire con la panna semimontata, inglobandola in due tempi: prelevare un paio di cucchiaiate di panna per uniformare le consistenze, poi unire il resto della panna ed inglobare delicatamente, mescolando dal basso verso l'alto con una spatola. Versare la crema nello stampo sino a ¾ e far riposare in frigo per almeno 6 ore.
  4. Per meglio sformare la cheesecake con patta cotta allo yogurt io ho congelato il dolce. Ho così potuto impiattarla e decorarla facilmente.
  5. Decorare la cheesecake a piacere! Io ho fatto sciogliere dolcemente del cioccolato fondente nel microonde ed ho usato la superficie congelata per aver uno shock termico, facendo sì che il cioccolato si cristallizzasse rimanendo croccante!
Notes
  1. La crema l’ho aromatizzata con la vaniglia e la fava di Tonka, ma potete personalizzarla a vostro piacere. Solo vaniglia, zeste grattugiate, cannella, cardamomo, eventualmente facendo un’infusione prima.
  2. Si può anche utilizzare uno yogurt alla frutta, ma a questo punto, dolcificare la panna al 20%.
  3. Ancora ancora.. si possono unire dei dadini di frutta: visto che tenderebbero a rimanere sul fondo unendoli alla crema, distribuirli sulla base prima di versare la panna cotta!
  4. Insomma, largo alla fantasia ed ogni volta si avrà una cheesecake con panna cotta allo yogurt diversa!!
  5. Ovviamente potete usare la crema anche per un dessert al cucchiaio e lasciar perdere il fondo di biscotti.
OneLav https://blog.giallozafferano.it/onelav/
cheesecake con panna cotta allo yogurt

Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI.

error: Content is protected !!
UA-60041141-1