Coltivare il Rosmarino nell’orto

Coltivare il rosmarino è comodissimo perché è un sempreverde, una pianta robusta e resistente alle malattie. Si utilizza molto in cucina ed è comodo avere sempre qualche rametto fresco a disposizione.

Resiste bene alla siccità e ai freddi intensi anche se ama i luoghi soleggiati, predilige un terreno ben drenato per eliminare i ristagni d’acqua e prevenire così i marciumi radicali.

Nei periodi caldi il rosmarino va innaffiato con parsimonia solo quando il terreno è completamente asciutto.

La concimatura è necessaria solo quando mettiamo la piantina in campo aperto o la trapiantiamo in un contenitore più grande, in quanto il rosmarino può superare benissimo anche il metro d’altezza.

Una volta l’anno è utile fare una potatura delle parti più ingiallite, si deve togliere comunque i rami secchi e spezzati.

Questa è la mia pianta di Rosmarino, piantata 4 anni fa ed è ormai diventata altissima, più di un metro!

coltivare il rosmarino
coltivare il rosmarino

Le foglie possono essere utilizzate sia fresche che secche, è una pianta aromatica che è parte integrante della cucina mediterranea e si utilizzano sia le foglie che i fiori, piccoli e viola per cucinare ottimi risotti.

Provate anche voi a coltivare il Rosmarino, è davvero facile!

Diventa Fan della mia Pagina FB Oltre Le Marche

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Coltivare il Sedano Successivo Coniglio ripieno in porchetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.