Cavolfiori al forno gratinati, con besciamella

Un contorno sostanzioso che può essere anche un secondo piatto, i cavolfiori al forno gratinati sono arricchiti da besciamella, formaggio e speck. Un modo gustoso per far mangiare le verdure come i cavolfiori.

Cavolfiori al forno gratinati, con besciamella

Ingredienti:

  • 1 cavolfiore grande (circa 1 kg)
  • ½ litro di besciamella
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 100 gr di speck a fette spesse
  • 80 gr di fontina o altro formaggio morbido
  • sale
Cavolfiori al forno gratinati
Cavolfiori al forno gratinati

Preparazione dei cavolfiori al forno gratinati:

  1. Pulire bene il cavolfiore e tagliarlo a cimette. Lavatelo. Mettete una pentola di acqua sul fuoco, raggiunto il bollore salate e gettate dentro il cavolfiore. Fate cuocere per circa 10-15 minuti, controllate di frequente il grado di cottura, dovranno essere cotti ma non troppo morbidi. Scolateli.
  2. Tagliate lo speck e il formaggio a dadini.
  3. Accendete il forno a 200 gradi.
  4. Prendete una pirofila, inserite la carta forno sul fondo e fate uno strato sottile di besciamella.
  5. Sistemate sopra i cavolfiori con la cima verso l’alto.
  6. Mescolate la besciamella restante con il formaggio e lo speck tagliati, versatela sui cavolfiori in maniera uniforme e spolverate con il parmigiano grattugiato.
  7. Infornate la teglia per circa trenta minuti, la superficie dovrà risultare dorata.
  8. Sfornate e servite in tavola caldissimi.
  9. Se non avete lo speck potete sostituirlo con delle acciughe sott’olio, da mettere sopra le cimette prima di versare la besciamella. Buonissime.
Cavolfiori al forno gratinati
Cavolfiori al forno gratinati

Volete rimanere aggiornati sulle ricette del blog?
Iscrivetevi alla newsletter e
diventate fan della mia pagina facebook “Oltre le Marche”

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Cipolle piatte al forno, ricette di contorni Successivo Carpaccio di tonno affumicato, San Valentino

Un commento su “Cavolfiori al forno gratinati, con besciamella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.