Cracker di kamut all’olio senza lievito

I cracker di kamut all’olio extravergine di oliva sono semplicissimi: farina di kamut, acqua e tanto olio extra vergine di oliva. In alcune regioni italiane la chiamano la “pasta povera”, perché è talmente basica che si prepara in un attimo ed è composta da ingredienti “poveri”. Anche se l’olio extravergine di oliva poi tanto povero non è! Questi cracker di kamut all’olio senza lievito, sono leggerissimi, subito pronti e ottimi per accompagnare una cena o un aperitivo, ecco la ricetta!

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 5/6 persone

Ingredienti

  • 150 g Farina di Kamut
  • 75 g Acqua (tiepida)
  • 30 g Olio extravergine d'oliva
  • 1/2 cucchiaino Sale
  • q.b. Sale grosso

Preparazione

  1. Versate tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e iniziate a lavorarli, prima con una forchetta e poi con le mani.

  2. Quindi passate l’impasto su una spianatoia e lavorate per 10 minuti.

  3. Fate una palle, coprite bene con la pellicola trasparente e lasciate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente, ecco fatto!

  4. Trascorso il tempo si riposo, dividete l’impasto quattro parti e stendete ogni pallina aiutandovi con un matterello, fino a formare una sfoglia sottile.

  5. Con una rotella tagliate di forma rettangolare o quadrata per creare dei cracker, disponeteli su una pirofila ricoperta con carta da forno, bucherellate con una forchetta, spennellate con olio extravergine di oliva e spolverate con qualche granello di sale grosso.

  6. Infornate in forno caldo a 200° per 5/10 minuti, fino a leggera doratura, ecco fatto!

Note

Precedente Torta rustica con scarola e capperi Successivo Seitan alla veneta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.