Crea sito

Parafrittus: frati fritti sardi con solo 1 grammo di lievito

Is parafrittus: frati fritti, sono un dolce tipico del carnevale sardo.
Per questa ricetta ho utilizzato solo 1 grammo di lievito di birra fresco perché il mio obbiettivo era quello di ottenere delle ciambelle grandi, soffici e leggerissime; e posso affermare di aver raggiunto il risultato desiderato.
Vi consiglio di seguire la mia ricetta passo per passo e sono certa che rimarrete altamente soddisfatte.
Buona lettura e buona frittura.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di riposo20 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i parafrittus

  • 500 gdi farina 00
  • 500 gdi farina manitoba
  • 4uova
  • 100 gdi zucchero
  • 100 gdi strutto
  • 1 gdi lievito di birra fresco
  • 450 mldi latte
  • 3scorza di arancia grattugiata
  • 1 scorza d limone grattuggiato
  • 1 bustinadi vanillina
  • 1bicchierino di vermouth
  • 2 ldi olio di arachide per friggere

Strumenti utilizzati

Per realizzare is parafrittus ho utilizzato una di queste formine (UN COPPAPASTA ROTONDO IN ACCIAIO CHE TROVATE qui )che utilizzo sempre quando faccio questo tipo di dolce; essendoci più stampi di varie misure questo vi permette di scegliere la dimensione che preferite.
  • 1 Coppapasta
  • 1 Mattarello

Preparazione “parafrittus”

  1. Come preparare is parafrittus:

    per prima cosa sciogliete il lievito in 50 ml di latte tiepido; nel frattempo lavorate le uova con lo zucchero,la scorza del limone e delle arance, la vanillina e un pizzico di sale.

    Di seguito unite la farina,il lievito sciolto nel latte e il restante latte; alternandoli.

    Lavorate il tutto per circa 30 minuti; a ultimo incorporate lo strutto e il liquore.

    Continuate per altri 15 minuti fino a che l’impasto avrà raggiunto la giusta elasticità.

  2. Successivamente mettete l’impasto in un recipiente; copritelo con pellicola e fatelo lievitare a temperatura ambiente per 20 ore;

  3. Una volta che l’impasto sarà ben lievitato fate le forme( io ho utilizzato i seguenti stampi qui : si tratta di un set di 12 coppapasta rotondi in acciaio che utilizzo sempre quando faccio i dolci a ciambella;essendoci varie misure questo vi permette di scegliere la grandezza che più preferite); disponetele su una tovaglia infarinata e fatele lievitare per altre 3 ore; o comunque fino a ché risulteranno belli gonfi alla vista e leggeri al tatto.

  4. non appena noterete che la seconda fase di lievitazione sta per completarsi iniziate a scaldare l’olio in una padella.

  5. Di seguito friggeteli pochi per volta, in abbondante olio ad una temperatura intorno ai 150 °; abbiate cura di mantenere la temperatura costante; mi raccomando “is parafrittus ” vanno cotti a bassa temperatura, altrimenti correrete il rischio di ottenere un prodotto cotto in apparenza ma crudo al suo interno.

  6. Durante la frittura, girateli una sola volta per lato; poi scolateli su carta assorbente e passateli nello zucchero semolato.

CONSERVAZIONE

Is parafrittus durano fino a 3/4 giorni bene coperti; in alternativa potete congelarli in delle bustine per gelo, e scongelarli all’occorrenza; sono buonissimi pure riscaldati al microonde.

/ 5
Grazie per aver votato!