Crea sito

“Pani cun arrescottu”: pane alla ricotta

Rimaniamo sempre nella mia amata Sardegna. Oggi voglio presentarvi un pane speciale: “su pani cun arrescottu”: pane alla ricotta; costituito principalmente da semola che unito alla cremosità della ricotta lo rende un pane davvero prelibato; sopratutto in questo periodo di primavera la ricotta è più buona, e permette di ottenere prodotti culinari veramente eccellenti.
Già dai primi minuti di cottura,la vostra casa sarà inondata da un delicato profumo “di ricotta”.
Questo pane è già gustoso di per sé, mangiato da solo senza essere accompagnato da altri cibi.
Quella che sto per presentarvi è la ricetta della mia nonna.
Per realizzare il pane, la ricotta può essere incorporata all’inizio con tutti gli altri ingredienti, oppure dopo la prima lievitazione; questo farà in modo che essa rimanga a pezzetti visibili una volta sfornato.
Per quanto riguarda le forme potete conferirgli la forma tonda o a triangolino.
Vi lascio alla ricetta!!!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6 tondi da 250g +40 triangolini
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgSemola di grano duro rimacinata
  • 350 gFarina 00
  • 2 cucchiainie mezzo di sale fino
  • 600 mldi acqua tipida
  • 1cubetto di lievito di birra fresco da 25 g o 1 bustina di lievito di birra secco
  • 1 kgdi ricotta di capra o pecora
  • q.b.olio e acqua per spennellare
  • q.b.semola per infarinare

Strumenti

  • 1 recipiente di terracotta
  • 1 Mattarello
  • 1 Teglia

Preparazione

Per l’impasto “Pani cun arrescottu”: pane alla ricotta
  1. Disponete la semola e la farina in sa “scivedda”(recipiente di terracotta usato in sardegna). Al centro versate il lievito sciolto in acqua tiepida. Infine aggiungete a più riprese la restante acqua con il sale sciolto in essa.

    Impastate per 20 minuti in una spianatoia infarinata, fino a formare un impasto sodo e liscio.

    Poi riponete la pasta in sa “scivedda”; coprite con pellicola e con una coperta apposita;lasciate lievitare fino al raddoppio del suo volume. Saranno necessarie circa 2/3 ore.

  2. Una volta che l’impasto sarà lievitato, capovolgetelo, spianatelo con delicatezza su un piano infarinato e incorporate al centro la ricotta. Impastate fino a completo assorbimento di essa, eseguite delle pieghe per dare più volume alla pasta.

  3. Di seguito staccate dei pezzi di pasta di circa 250 g e formate dei panini. “oggi si mangia da me , vi aspetta numerosi con questa nuova ricetta

  4. Stendete il resto della pasta in un quadrato; ricavate dei rettangoli e da questi ritagliate con un coltello ben affilato tanti triangolini.

  5. Ponete le forme così ottenute in una tovaglia di cotone; coprite e lasciate lievitare fino a quando raddoppieranno di volume.

  6. Ogni tanto controllate come procede la fase di lievitazione ,e non appena noterete che sono belli alti e gonfi , disponeteli in una teglia rivestita di carta forno. Spennellate la superficie con un emulsione di olio e acqua e cospargeteli di semola.

  7. Infornate a 200° per 30 minuti. Per i primi 15 minuti vaporizzate il forno mettendo un pentolino di acqua calda sotto la teglia; poi toglietela e continuate la cottura.

  8. Per renderli più dorati potete azionare il grill del forno per qualche minuto.

    Sfornate e lasciate intiepidire su di una gratella.

  9. “oggi si mangia da me” , vi aspetta numerosi con questi panini morbidi e gustosissimi!!!

2,7 / 5
Grazie per aver votato!