Crea sito

Pabassinas: dolci tipici sardi

Un altro dolce tipico della pasticceria sarda sono “is pabassinas”.
Si tratta di biscotti a base di noci, mandorle e uvetta che tradizionalmente e tutt’oggi vengono realizzati principalmente per l’1 novembre, festa di tutti i santi e per il 2 novembre giorno della commemorazione dei defunti, ma anche in occasione di feste speciali come battesimi e matrimoni.
La tradizione prevede che a questi dolci venga data la forma romboidale ( io ho utilizzato pure altre formine tra cui lo stampino della Sardegna per rappresentarli al meglio)e che una volta cotti siano poi decorati con la glassa e e perline di zucchero colorato.
Vi presento qui sotto la mia versione delle pabassinas.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 1 kgdi farina
  • 500 gdi zucchero semolato
  • 5uova intere
  • 400 gdi strutto (sciolto a bagnomaria)
  • 250 gmandorle (tostate e tagliate a pezzettini)
  • 250 gdi noci (tostate e tagliate a pezzettini)
  • 500 gdi uvetta ammollata
  • 1 bustinadi lievito bertolini
  • 30 gdi ammoniaca per dolci
  • 2arance grattugiate
  • 1limone grattugiato
  • 50 gdi cacaco amaro sciolto in poco latte
  • 10 gdi cannella in polvere
  • 10 gdi semi di anice tostati

PER LA GLASSA

  • q.b.zucchero a velo
  • q.b.acqua
  • q.b.colori alimentari (rosso, nero,)
  • q.b.pasta di zucchero (per i decori)
  • q.b.perline dolci

Strumenti

  • 1 ciotola grande
  • 1 mattarello
  • stampini per biscotti
  • 1 coltello affilato

Preparazione

  1. Come preparare “is pabassinas”:

    1)innanzitutto tostate noci e mandorle e tagliatele in piccoli pezzetti;

    2)poi ammollate l’uvetta in acqua tiepida; strizzatela, spolverizzatela di farina e tenete da parte.

    3) infine tostate i semi di anice.

  2. Successivamente sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.

    Unite poco per volta lo strutto, il cacao, la cannella, i semi di anice, la scorza delle arance e del limone, il trito di mandorle e di noci, l’uvetta ,l’ammoniaca e il lievito.

    Impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

    Lasciate riposare l’impasto per 1 ora.

  3. Trascorso il tempo di riposo, disponete l’impasto su una spianatoia e spolverizzatelo di farina; di seguito stendetelo col mattarello in una sfoglia dello spessore di circa 1 cm.

    Tagliate con un coltello tanti rombi e create tante forme a piacere con gli appositi stampini.

  4. Una volta che avete terminato sistemate is pabassinas su una teglia rivestita di carta forno.

    Infornatele in forno statico preriscaldato a 180° per 15/20 minuti.

  5. Terminata la cottura, sfornatele e lasciatele raffreddare

    Nel frattempo preparate la glassa all’acqua:

    miscelate l’acqua con lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto bianco e denso.

  6. Successivamente glassate is pabassinas e realizzate dei decori usando sia i colori alimentari sia la pasta di zucchero e le perline di zucchero.

  7. “Oggi si mangia da me”, vi aspetta numerosi come sempre con questi dolci tipici della mia amata Sardegna”

5,0 / 5
Grazie per aver votato!