Pan brioche alla pizzaiola

Il pan brioche alla pizzaiola è un lievitato molto soffice grazie all’utilizzo della patata nell’impasto, il ripieno è composto da polpa di pomodoro, mozzarella e prosciutto cotto a fette. Questa è la versione con lievito di birra ma in quantità minime per rendere il rustico più digeribile.

pan brioche alla pizzaiola

pan brioche alla pizzaiola

Vediamo insieme come preparare la ricetta

ingredienti:

  • grammi  200 di farina manitoba
  • grammi 200 di farina 00
  • grammi 2 di lievito di birra
  • una patata media lessa
  • ml 220 di latte tiepido
  • un uovo medio
  • un cucchiaino di malto e miele
  • un cucchiaino di sale
  • grammi 100 di prosciutto cotto a fette
  • polpa di pomodoro q.b.
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • grammi 250 di mozzarelle
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe
  • latte per spennellare

procedimento:

Sciogliete il lievito nel latte tiepido e il malto o miele.

Versate le due farine nell’impastatrice, aggiungete il latte e la patata lessa schiacciata e azionate la macchina.

Con il gancio in movimento aggiungete l’uovo ed un pizzico di sale, continuate a lavorare l’impasto fino a quando sarà ben incordato al gancio.

Trasferite l’impasto su una spianatoia, formate una palla e lasciatelo lievitare in una ciotola avvolta con pellicola per alimenti per 5 o 6 ore o comunque fino al raddoppio.

Stendete l’impasto per uno spessore di 1/2 centimetro.

Distribuite sulla superficie uno strato di polpa di pomodoro o salsa, il sale ed il pepe.

Cospargete con il formaggio, sopra fate uno strato di mozzarella a dadini e per finire distribuite le fettine di prosciutto cotto.

Arrotolate il pan brioche, spennellate con il latte ed infornate per 30 minuti circa a 220°.

Quando la superficie sarà dorata ma non troppo colorita tirate fuori dal forno e servite sia caldo che tiepido.

Questo pan brioche è ottimo anche se preparato in anticipo e riscaldato pochi minuti nel forno tradizionale.

Ti è piaciuta questa ricetta? Condividila sui social e se non vuoi perderti le altre segui OGGI SI CUCINA anche sulla pagina facebook.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.