Biscotti con farina d’avena e confettura

I biscotti con farina d’avena e confettura di mirtilli sono dei dolcetti rustici e friabili, una frolla semplice da preparare ideale anche per crostate e rotoli, potete farcirli anche con una confettura diversa o con crema di nocciole tipo nutella o di pistacchi. Io ho scelto quella di mirtilli perché l’ho ricevuta dalla mia amica Leyla e vi assicuro che si abbina benissimo.

Vediamo insieme come preparare la ricetta:

biscotti con farina d'avena e confettura

biscotti con farina d’avena e confettura

ingredienti:

  • grammi 150 di farina d’avena
  • grammi 70 di burro
  • un uovo
  • un cucchiaio di latte
  • grammi 80 di zucchero
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • confettura di mirtilli q.b.

procedimento:

Impastate velocemente la farina con lo zucchero, il burro freddo a pezzettini, l’uovo ed il lievito, formate una palla e lasciate riposare in frigo per mezz’ora circa.

Trascorso il tempo di riposo stendete l’impasto per uno spessore di 0,5 cm circa.

Con l’utilizzo di una formina date la forma ai biscotti, praticando un buco al centro su metà degli stessi.

Distribuite i biscotti su una teglia foderata con carta forno e cuocete in forno preriscaldato per 20 minuti a 190°

Quando i biscotti saranno freddi farcite quelli interi con la confettura di mirtilli, richiudeteli con quelli forati e serviteli.

Questi biscotti con farina d’avena e confettura di mirtilli sono ottimi sia per colazione che per merenda.

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi restare sempre aggiornato, seguimi sulla pagina FACEBOOK

Precedente Pizzette di zucchine grigliate Successivo Pasta con asparagi piselli e scamorza

2 commenti su “Biscotti con farina d’avena e confettura

  1. Sarosa il said:

    Ciao, ho provato a fare questi biscotti ma con queste dosi l’impasto era veramente troppo appiccicoso fin dall’inizio. Il burro giuro che era freddo e non è la prima frolla che faccio, ma ho dovuto aggiungere almeno il doppio della farina d’avena per avere una cosa che almeno si staccasse dalle dita. Come mai? L’unica mia modifica è stata usare lo zucchero di canna macinato fine al posto di quello semolato
    bianco. Può essere dovuto a questo?
    Ps: ora è in frigo, spero non mi vengano degli spaccadenti. 😀

    • oggisicucina il said:

      No dai, non vorrei far arricchire qualche dentista :O
      Guarda mi sembra davvero strano, per quanto riguarda lo zucchero non saprei, dovrei fare una prova, mi fai sapere il risultato?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.