Crea sito

Risotto zucca e pancetta affumicata

Con l’arrivo della stagione autunnale ritornano anche i risotti. E qual è il risotto tipico di questi mesi se non il risotto alla zucca? La ricetta che vi propongo oggi è il risotto alla zucca con pancetta affumicata che può essere realizzato in alternativa usando la salsiccia o lo speck.

Risotto zucca e pancetta affumicata
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gzucca (pulita)
  • 200 gpancetta affumicata (oppure salsiccia o speck)
  • 300 griso Arborio
  • Mezzo lbrodo vegetale (carote, sedano e cipolla)
  • Mezzacipolla
  • Mezzo bicchierevino bianco
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.burro
  • q.b.parmigiano Reggiano DOP
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Preparazione del Risotto zucca e pancetta affumicata

  1. Tagliate finemente la cipolla e fatela soffriggere in una pentola insieme a 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Nel frattempo pulite la zucca, privatela della buccia e tagliatela a cubetti di due centimetri circa.

  2. Non appena la cipolla sarà dorata, aggiungete la pancetta affumicata a cubetti e lasciate rosolare. Quando risulterà croccante, aggiungete la zucca, salate e pepate a piacere, e mescolate. Aggiungete un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per 15 minuti circa.

  3. Nel frattempo preparate in un pentolino un litro di brodo vegetale. Io utilizzo un trito di cipolla, sedano e carota, aggiungo un po’ di passata di pomodoro, un pizzico di sale e faccio bollire per circa mezz’ora.

  4. Successivamente, appena la zucca si è ammorbidita, aggiungete il riso e lasciatelo tostare a fuoco vivo per un paio di minuti. Sfumate con il vino bianco, mantenendo la fiamma alta per altri 2 minuti. Così facendo l’alcol evaporerà e rimarrà solo il sentore di vino.

  5. Mescolate il risotto con un cucchiaio di legno aggiungendo pian piano il brodo vegetale ogni qual volta che il riso sembra asciugarsi. Dopo 15- 20 minuti, o fino a cottura desiderata, togliere la pentola dal fuoco e mantecare con una noce di burro e una manciata di parmigiano Reggiano DOP.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.