Pizza col bordo ripieno

Mi sono innamorata della pizza col bordo ripieno anni fa, quando l’assaggiai in una pizzeria durante una vacanza, allora era la novità del momento. Adesso molte pizzerie la propongono sul menù, ma sapete che prepararla in casa è semplice e molto più personalizzabile? Inoltre è divertente e il risultato è perfetto: pasta friabile, ma morbida, bordo ricco e gustoso… la riproporrò spesso!

Passiamo subito alla ricetta!

pizza col bordo ripieno
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    2 pizze
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto

  • 300 g Semola di grano duro rimacinata
  • 200-230 g Acqua (circa)
  • 3 g Lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino Miele
  • 1/2 cucchiaino Sale

Per il condimento

  • 200 ml Passata di pomodoro
  • 180 g Mozzarella
  • 100 g Asiago
  • 100 g Prosciutto cotto
  • q.b. Funghi champignon
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Origano

Preparazione

  1. Io ho realizzato l’impasto con l’aiuto di uno sbattitore elettrico con fruste a spirale. Sciogliamo il lievito e il miele nell’acqua e in una ciotola dai bordi alti versiamo la semola rimacinata. Aggiungiamo l’acqua alla farina e azioniamo le fruste elettriche. Aggiungiamo il sale e continuiamo a lavorare l’impasto fino a quando non si staccherà dalle pareti della ciotola. Occorreranno circa 10 minuti. Rifiniamo l’impasto in un piano da lavoro infarinato, oliamo la ciotola e riponiamoci di nuovo dentro l’impasto. Copriamo con la pellicola trasparente e una coperta e lasciamo lievitare per 5 ore.

    Se volete informazioni in più sull’impasto con le fruste ecco il mio articolo: IMPASTO PER PIZZA CON LO SBATTITORE ELETTRICO, le dosi sono diverse, ma il procedimento è lo stesso. Sulla mia pagina facebook troverete anche un video a riguardo 🙂

  2. Quando l’impasto avrà preso volume, accendiamo il forno alla massima temperatura e infariniamo delle teglie grandi e antiaderenti. Dividiamo i panetti e iniziamo a stendere il primo. Allarghiamolo con forma rotondeggiante fino ad ottenere lo spessore desiderato, considerando che in forno l’impasto si gonfierà ancora un po’.

  3. Adesso riempiamo i bordi: a circa un centimetro dalla circonferenza della pizza disponiamo il nostro ripieno – io ho usato Asiago e prosciutto cotto – spennelliamo con un po’ d’acqua il bordo che è rimasto vuoto e richiudiamolo verso l’interno, facendolo aderire bene con la pressione delle dita. Condiamo la pizza con la passata di pomodoro e gli altri ingredienti che preferiamo, ad esempio i funghi, e inforniamo.

    come fare la pizza col bordo ripieno
  4. Lasciamo in forno fino a quando i bordi non saranno leggermente colorati. Aggiungiamo la mozzarella e inforniamo di nuovo fino a quando questa non si sarà completamente sciolta.

    Condiamo con dell’origano e un filo d’olio extravergine d’oliva.

  5. Adesso la nostra pizza col bordo ripieno è pronta e filante! Possiamo sbizzarrirci con gli ingredienti e nessuno lascerà più il bordo della pizza!

    pizza con il cornicione ripieno
  6. Se preferite un bordo più morbido e meno croccante, appena sformata la pizza, coprite il cornicione accuratamente con della carta stagnola o con un canovaccio. Dopo un paio di minuti il bordo sarà morbido!

    pizza col bordo ripieno filante

Un consiglio in più

Il ripieno del cornicione è super personalizzabile. Una versione gettonata è ricotta e spinaci, ma potete utilizzare qualsiasi ingrediente vi venga in mente!

Passate a trovarmi anche su facebook, pinterest e instagram, vi aspetto! 🙂

Precedente Panini al latte Successivo Carote al prezzemolo

4 commenti su “Pizza col bordo ripieno

  1. Clarissa il said:

    Ciao carissima beh che dire questa ricetta appare ai miei occhi molto sfiziosa e invitante…oggi Mi sento molto ispirata e penso la farò!spero di metterci tanto amore proprio come lo metti tu…è proprio quello il segreto:amore e felicità! Aggiungo anche un pizzico di fantasia!! A presto cara amica mia
    Clarissa

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.