Cestini di Pasqua con riso soffiato

I piccoli ovetti di cioccolato, quelli con la glassa esterna come i confetti, quelli tutti colorati, sono la mia passione. Ogni anno non vedo l’ora che sia Pasqua per poterli acquistare e ogni anno bisogna combattere con la tentazione di finirli tutti alla velocità della luce. Già da un paio di anni volevo realizzare con questi ovetti i cestini di Pasqua, molto gettonati, soprattutto negli Usa. L’intenzione iniziale, in realtà, era quella di fare un cestino di meringa, dentro al quale posizionare gli ovetti (vado matta anche per le meringhe, già!), ma non avevo molto tempo a disposizione, così ho pensato di realizzarli con il riso soffiato e il cioccolato. Risultato? Carinissimi e buonissimi! Vediamo insieme come prepararli!

cestini di pasqua

Per realizzare 4 cestini di Pasqua ho usato:

  • 50 g di cioccolato bianco
  • 10 g di riso soffiato
  • 2 cucchiai di pistacchi tritati
  • ovetti di cioccolato colorati

In un padellino tostiamo il riso soffiato, muovendo il fondo per fare roteare i chicchi e non bruciarli. Basterà un minuto.

Sciogliamo a bagnomaria il cioccolato bianco, a fiamma bassa. Quindi spegniamo la fiamma e aggiungiamo nella stessa ciotola del cioccolato i pistacchi e il riso soffiato e leggermente tostato. Mescoliamo per bene con un cucchiaio fino ad amalgamare ogni chicco.

Su della carta forno, aiutandoci con cucchiaio e forchetta, formiamo delle “ciambelline” di riso e cioccolato, cercando di mantenere la stessa dimensione per ogni cestino.

cestini di pasqua con riso soffiato

Trasferiamo delicatamente i cestini in frigo e lasciamo indurire il cioccolato per 15 minuti.

Al momento di portarli in tavola, riempiamo i cestini con le uova di cioccolato colorate!

Ecco pronti i cestini di Pasqua con il riso soffiato!

cestini di pasqua con riso soffiato

Semplici e deliziosi, non trovate?

Se preferite potete usare il cioccolato al latte o quello fondente al posto di quello bianco 🙂

cestini di Pasqua

Passate a trovarmi sulla mia pagina facebook e su twitter, vi aspetto!

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*