Arancini alla norma

Dopo tanto tempo ecco che finalmente riesco a pubblicare la ricetta degli arancini alla norma, deliziosi scrigni di riso che racchiudono un cuore di un profumatissimo sugo alla norma a cui sarà impossibile resistere!

Avete già dato un’occhiata agli arancini al ragù, al pistacchio, ai funghi e al burro? E allora non potete perdervi questi con le melanzane! Pronti? 🙂

arancini alla norma
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    60 minuti
  • Porzioni:
    15-16 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per il riso

  • 500 g Riso Roma
  • 1,1 l Acqua
  • 60 g Burro
  • 10 g Sale
  • 1 cucchiaio Concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaio sugo di pomodoro

Per il ripieno

  • 200 g Passata di pomodoro
  • 110 g melanzane viola
  • 50 g Ricotta salata
  • 40 g Fontina
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Farina
  • q.b. Sale
  • q.b. Basilico
  • q.b. Olio extravergine d’oliva

Per la panatura e la frittura

  • q.b. Acqua
  • q.b. Farina 00
  • q.b. Sale
  • q.b. Pangrattato
  • q.b. Olio di semi di girasole

Preparazione

  1. Iniziamo preparando il sugo per il ripieno dei nostri arancini alla norma. In una pentola versiamo un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e accendiamo la fiamma. Facciamo insaporire con uno spicchio d’aglio tagliato a metà e, quindi, aggiungiamo la passata di pomodoro. Lasciamola cuocere fino a quando non sarà diventata ben densa. Aggiustiamo di sale e profumiamo con un po’ di basilico. Ricordiamoci di togliere l’aglio.

    Teniamo da parte un cucchiaio di sugo, ci servirà per insaporire il riso.

  2. Intanto pensiamo alle melanzane: tagliamole a dadini piccoli, infariniamole velocemente e friggiamole in padella con un po’ di olio extravergine d’oliva. Quando saranno ben colorate trasferiamole su un vassoio ricoperto di carta assorbente.

  3. Grattugiamo la ricotta salata e tagliamo in piccoli pezzi la fontina. Quando il sugo si sarà intiepidito aggiungiamo il resto degli ingredienti: melanzane fritte, ricotta salata e fontina.

  4. Passiamo alla cottura del riso. In una pentola abbastanza ampia versiamo l’acqua, aggiungendo il sale e il burro. Portiamo a bollore, quindi aggiungiamo il riso, il concentrato di pomodoro e il sugo. Mescoliamo di tanto in tanto, lasciando cuocere fino a quando l’acqua non sarà stata del tutto assorbita.

  5. Trasferiamo il riso in un vassoio largo, per facilitarne il raffreddamento. Per realizzare questi arancini mi sono servita di uno stampo apposito per realizzare una pezzatura piccola, ottenendo 21 arancini. Con uno stampo di dimensioni normali o utilizzando semplicemente le mani, invece, otterremo circa 15-16 arancini.

  6. Se utilizziamo lo stampo, per la formazione degli arancini basterà seguire le indicazioni. Se procediamo a mano, invece, prendiamo un po’ di riso (quasi freddo) sul palmo di una mano, appiattiamolo dandogli, però, una forma concava chiudendo leggermente la mano. Aggiungiamo un cucchiaio di ripieno e richiudiamo con altro riso leggermente schiacciato sull’altra mano. Modelliamo la forma, rotonda o a punta.

  7. Lasciamo riposare gli arancini per almeno 10 minuti, nel frattempo possiamo dedicarci alla preparazione della pastella: in una ciotola ampia amalgamiamo acqua e farina fino ad ottenere una pastella dalla consistenza simile a quella dell’uovo sbattuto. Insaporiamo con un pizzico di sale.

  8. Paniamo gli arancini passandoli prima nella pastella e poi nel pangrattato.

    Friggiamoli in abbondante olio di semi di girasole (o di arachide) precedentemente riscaldato.

  9. I nostri arancini alla norma sono finalmente pronti!

    arancini alla norma

Un consiglio in più

Per ottenere un ripieno ancora più profumato, aggiungiamo al sugo un cucchiaio di pesto di basilico 🙂

Passate a trovarmi anche su facebook, pinterest e instagram, vi aspetto!

Precedente Patate rustiche al forno Successivo Ricciola all'acqua pazza

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.