Crea sito

Spitini Palermitani

La cucina palermitana rappresenta una delle più antiche ambasciatrici del nobile capoluogo isolano. Tra i piatti più antichi troviamo gli Spitini palermitani.
Gli Spitini palermitani sono dei golosissimi manicaretti dall’aspetto dorato e croccante, tipici della rosticceria palermitana. Per preparare la ricetta originale, occorrono dei tramezzini di pane o delle brioches per fare la base. Quest’ultimo uso è una tecnica utilizzata spesso dai panettieri e pasticceri palermitani, che conservano le brioches del giorno prima e le riciclano per realizzare dei squisiti spitini. Mentre vengono farciti con un buon ragù ristretto, arricchito con dei piselli freschi o surgelati. Una volta assemblati si immergono nella pastella e poi si avvolgono nel pangrattato.

Il nome Spitino, potrebbe trarre in inganno, facendo pensare agli Spiedini di carne alla palermitana, ma sono soltanto una variante golosa, che si può trovare in tutte le pasticcerie, panetterie e che potete preparare facilmente, provando a seguire le mie indicazioni.

E ora salite sulle nuvole, si parte con la ricetta! 😊

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per il ragù
  • 300 gcarne macinata
  • 500 gsugo di pomodoro
  • 150 gpiselli surgelati
  • Mezzacarota
  • Mezzacosta di sedano
  • Mezzacipolla bianca
  • 5basilico (foglie)
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Per la farcitura

  • 125 gmozzarella
  • 60 gprovola

Per la panatura

  • 2 cucchiaifarina 00
  • 100 mlacqua
  • 150 gpangrattato

Per friggere gli spitini

  • q.b.olio di semi

Preparazione

  1. Preparate il ragù

    Lessate i piselli leggermente. Preparate un trito di cipolla, sedano, basilico e carota. Mettete il trito in una casseruola con un filo d’olio e lasciatelo rosolare. Unite il macinato di carne, i piselli, e un po’ di salsa. Fate cuocere mescolando continuamente. Aggiungete il resto della salsa di pomodoro, un pizzico di sale, pepe nero e mescolate. Fate cuocere per circa trenta minuti, fino fare stringere bene i ragù.

    Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

    Preparate la pastella

    Versate l’acqua in una ciotola. Unite un pizzico di sale, pepe e la farina. Mescolate bene, fino a togliere tutti i grumi. Lascate riposare la pastella pe cinque minuti.

    Preparate e cuocete gli spitini palermitani

    Mettete le Brioches senza uova su un piano e togliete la crosta con un coltello. Ricavate tanti rettangolini e metteteli da parte.

    In una ciotola versate il ragù e mescolatelo con la mozzarella e la provola a dadini. Prendete tre rettangolini e in ogni parte vuota aggiungete il composto di ragù assemblateli e chiudeteli. Passateli nella pastella e dopo nel pangrattato.

    Versate in una padella l’olio di semi e fatelo scaldare. Poggiate gli spitini due alla volta e lasciateli friggere, girandoli da una parte all’altra, per due-tre minuti, fino a farli dorare. Toglieteli dall’olio, scolateli e poggiateli sopra un foglio di carta assorbente. Fateli asciugare bene e serviteli caldi.

Consigli

Se vi interessa, date uno sguardo alle mie ricette: Arancinette con provola dolce, Calzoni al forno ripieni di mozzarella, Brioches senza uova.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!