Panna cotta alla vaniglia e caffè

Un grande classico della tradizione, un dolce al cucchiaio semplice, goloso e di facile realizzazione, nato agli inizi del Novecento e originario delle Langhe piemontesi. È ideale da servire a fine pasto.

Video ricetta del giorno

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

panna cotta alla vaniglia

300 ml panna fresca liquida
75 g zucchero a velo
6 fogli colla di pesce
1 bacca vaniglia

panna cotta al caffè

200 ml panna fresca liquida
1 tazza da caffè caffè
25 g zucchero a velo
2 fogli colla di pesce

per guarnire

q.b. cacao amaro in polvere
q.b. chicchi di caffè

Strumenti

Stampi per budini

Passaggi

Per la panna cotta alla vaniglia

Mettete i fogli di gelatina in una ciotola con dell’acqua fredda e lasciali in ammollo per 5 minuti.

Prelevate i semini dalla bacca di vaniglia versate in un pentolino la panna e lo zucchero, mescolate con una frusta e aggiungete i semini della bacca di vaniglia:

Aggiungete anche il baccello della vaniglia e lasciate cuocere finché il composto non diventerà ben caldo ma non deve bollire;

Spegnete, rimuovete il baccello;

Strizzate la colla di pesce ormai morbida e mettetela immediatamente nella panna calda e mescolate fino a completo scioglimento;

Distribuite la panna cotta all’interno degli stampini leggermente umidi, arrivando a 1 cm dall’orlo

Ponete in frigo a raffreddare per almeno due ore.

Panna cotta al caffè

Ripetete tutti i passaggi con la dose ridotta ad 1/4 e con l’aggiunta di una tazzina di caffè ristretto , senza la bacca di vaniglia.

Fate raffreddare leggermente la panna ;

Prendete dal frigo gli stampini con la panna cotta alla vaniglia e versate sopra molto lentamente la panna cotta al caffè fino ad arrivare quasi all’orlo.

Ponete nuovamente in frigo sino al completo rassodamento.

Guarnite a piacere con cacao amaro e chicchi di caffè

La panna cotta si può preparare anche in anticipo e lasciare in frigo 1 o 2 giorni

coprendo la superficie con un foglio di pellicola trasparente, togliete dagli stampi poco prima di servire immergendo, se necessario, velocemente gli stampini in acqua calda, per agevolare la sformatura.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.