Crea sito

Paste di mandorla

Le origini di questo dolce sono molto lontane, infatti pare sia nato alla fine del 1100, nel convento palermitano della Martorana, annesso alla chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, che deve il suo nome a Giorgio d’Antiochia, ammiraglio del re Ruggero II. Il nome “reale” attribuito alla pasta dolciaria si può ricondurre al fatto che essa fosse “degna di un re” per la bontà e le caratteristiche del dolce. ( Wikipedia )

Ingredienti:
500 g di mandorle bianche
4 albumi
380 g di zucchero al velo

Procedimento

Ridurre a farina le mandorle ed aggiungere, in una ciotola, lo zucchero al velo,  gli albumi lievemente mescolati
Amalgamare bene gli ingredienti a mano o nel mixer
Mettete la ciotola, in frigorifero coperta da pellicola per qualche ora.
Trascorso il tempo, iniziare a fare i dolcini.
Fare dei rotolini , passarli nello zucchero al velo e dare forma di  “ S “Infornare a 175° per circa 15 minuti in una teglia ricoperta da carta forno.

Una risposta a “Paste di mandorla”

  1. Bellissima ricetta, mi piacciono molto i dolci di mandorla, la devo assolutamente provare:)
    grazie mille per averla condivisa:)
    un bacione e buon fine settimana:)
    Rosy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.