Crea sito

Pasteis de Nata portoghesi

Passeggiando per le vie di Lisbona si viene inebriati da un invitante profumino proveniente dalle pasticcerie, è il profumo dei Pasteis de Nata portoghesi (Pastel de nata al singolare).
Piccoli dolcetti a base di pasta sfoglia ripieni di una crema di uova e spolverizzati a piacimento con cannella o zucchero a velo.
La ricetta originale dei Pasteis de Nata portoghesi si dice sia un segreto ma su internet è possibile trovare differenti versioni che hanno tutte in comune l’utilizzo del limone e della cannella per la preparazione della crema di riempimento di questi squisiti dolcetti.

Storia dei Pasteis de Nata
Nascono in un monastero a ridosso dell’Oceano, il Monasteiro dos Jeronimos, come Pasteis de Belém, località in cui sorge il monastero stesso.
I monaci furono i primi a produrre questi dolcetti che decisero di vendere al pubblico per far fronte alle difficoltà economiche in cui vertevano nei primi anni dell’ 800.
Quando il monastero fu costretto a chiudere, la ricetta fu venduta a cinque pasticceri portoghesi che iniziarono poi a diffondere in tutto il Paese questi dolcetti diventati oggi il simbolo del Portogallo.
Ancora oggi, accanto al Monasteiro dos Jeronimos è possibile trovare una nota pasticceria che produce solo Pasteis de Nata, che a detta dei locali e dei turisti sono i più buoni di tutta Lisbona.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaPortoghese

Ingredienti per 12 Pasteis de nata

Per la base

  • 300 gpasta sfoglia

Per la crema

  • 250 mllatte
  • 120 mlacqua
  • 160 gzucchero
  • 30 gfarina
  • 4tuorli
  • Metàscorza di limone
  • 2 cucchiainicannella in polvere

Strumenti

  • Teglia per muffin
  • Termometro

Preparazione

  1. Preparare in primis la base di sfoglia. Scongelare la sfoglia e lasciarla ammorbidire.
    Trasferirla su un piano infarinato e stenderla in una sottile sfoglia con l’aiuto di un mattarello.

  2. Arrotolare la sfoglia rispetto al lato più lungo in un salsicciotto ben stretto.
    Se la sfoglia è molto infarinata, aiutatevi con un pennello alimentare leggermente bagnato per eliminare l’eccesso di farina e permettere alla sfoglia di aderire.

  3. Tagliate dei dischetti dallo spessore di circa 2 centimetri.
    Appiattite ogni dischetto dalla parte tonda aiutandovi con le dita e procedendo dal centro verso i bordi.
    Posizionate poi ogni disco di sfoglia all’interno della teglia per muffin ben imburrata e fatelo aderire bene.

  4. Preparare quindi la crema: in un pentolino versare l’acqua, lo zucchero, la cannella e la scorza di limone e portare a bollore mescolando di tanto in tanto.
    Quando lo sciroppo di zucchero raggiungerà la temperatura di 120° toglietelo dal fuoco e trasferitelo in una ciotolina dopo averlo filtrato e lasciar raffreddare.

  5. In un altro pentolino versare la farina e poco per volta il latte amalgamando con una frusta a mano per eliminare eventuali grumi.
    Quando tutto il latte sarà stato inserito, portare il pentolino sul fuoco e continuare a mescolare fino a quando il composto si sarà addensato e risulterà chiaro e liscio.
    Togliere quindi il pentolino dal fuoco.

  6. Aggiungere al composto di farina lo sciroppo di zucchero poco per volta e mescolare fino ad incorporarlo tutto; quindi aggiungere i tuorli e continuare a mescolare.

  7. Versate 2 cucchiai di crema in ogni base di sfoglia nella teglia per muffin.
    Cuocere a 250° in forno preriscaldato statico per 15-17 minuti fino a doratura e caramellizzazione della crema in superficie.
    Sfornare e lasciar raffreddare prima di sformare e servire spolverizzati con cannella o zucchero a velo.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!