Risotto filante al pomodoro e mozzarella

Il Risotto filante al pomodoro e mozzarella è un primo piatto molto molto semplice e sfizioso, adatto ad un pranzo o cena veloce di tutti i giorni. Si prepara con pochi e semplici ingredienti, ma secondo me è un grande piatto, infatti mi piace molto e lo preparo spesso a casa mia… 😋

Allora vediamo subito la ricetta:

Risotto filante al pomodoro e mozzarella

INGREDIENTI: (per due persone)

  • 200 g di riso per risotti (io uso Arborio o Carnaroli)
  • poco olio extravergine di oliva
  • 1 scalogno
  • 1 pomodoro grande o qualche pomodorino
  • passata di pomodoro qb
  • origano o basilico
  • 1 mozzarella da 125 g
  • parmigiano grattugiato qb
  • brodo vegetale o granulare

PREPARAZIONE: 

Per il Risotto filante al pomodoro e mozzarella, mettete sul fuoco un brodo di verdure (sedano, carota, cipolla), oppure se preferite preparare un brodo leggero di dado vegetale.

In un tegame scaldate l’olio extravergine d’oliva e fate soffriggere lo scalogno tritato a fuoco moderato. Unite un cucchiaio di brodo se necessario… poi versate il riso e fatelo tostare mescolando. Unite il pomodoro spellato e tagliato a cubetti, oppure i pomodorini tagliati a metà o in quarti. Mescolate e dopo un paio di minuti unite un po’ di passata di pomodoro e un mestolo di brodo caldo. Salate leggermente e pepate, unite l’origano o il basilico e continuate a cuocere il risotto a fuoco piuttosto alto, unendo di tanto in tanto del brodo caldo e mescolando. Se si forma un po’ di crosticina sul fondo, il risotto sarà ancora più buono, attenzione solo a non farlo bruciare.

Tagliate la mozzarella a dadini, e quando il risotto sarà arrivato a cottura, spegnete il fuoco e unite la mozzarella mescolando in modo che si sciolga. A piacere aggiungete del parmigiano grattugiato.

Il Risotto filante al pomodoro e mozzarella è pronto, portatelo in tavola e servitelo. Buon appetito!!

Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena, grazie mille!! 😊

Precedente Pate à bombe (base tiramisù con tuorli pastorizzati) Successivo Panini alla semola di grano duro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.