Flauti a lievitazione naturale

I Flauti lievitazione naturale sono dei dolcetti golosi di pasta brioche e (in questo caso) lievito naturale. Soffici e fragranti e adatti alla prima colazione o merenda. Si possono farcire semplicemente con nutella o confettura di frutta, oppure una volta cotti, tagliare a metà (come un panino) e spalmare con crema a piacere.

Flauti lievitazione naturale

Io ho usato la farina tipo uno e un po di manitoba per aumentare la forza. Se non trovate la farina tipo uno, potete usare metà 00 e metà manitoba.

Per chi non possiede il lievito madre, può sostituirlo con il lievito di birra e usarne circa 10-15 g, aumentare la dose di farina di circa 100 g e circa 50 g di latte in più.

Per il licoli bisogna dividere la dose di lievito madre solido in tre parti e moltiplicare per due, quella è la dose di licoli da usare e la differenza è la farina da aggiungere, mentre i liquidi rimangono uguali.

Per chi volesse sfogliare il Glossario della panificazione cliccare qui:

Flauti lievitazione naturale

INGREDIENTI: (per 20-25 pezzi)

  • 500 g di farina tipo uno
  • 200 g di farina Manitoba
  • 200 g di lievito madre rinfrescato
  • 140 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio di miele
  • bacca di vaniglia o qualche goccia di essenza di vaniglia
  • 3 uova intere
  • 340 g circa di latte
  • 170 g di burro morbido
  • 7 g di sale
  • 1 uovo e un goccio di latte per spennellare
  • zucchero a velo (facoltativo)

Flauti lievitazione naturale

PROCEDIMENTO:

Per i Flauti lievitazione naturale, dopo il rinfresco del lievito madre ho preparato l’impasto. Ho setacciato le farine e le ho versate dentro la ciotola dell’impastatrice, ho aggiunto il lievito madre a pezzettini (oppure potete prima scioglierlo con una piccola parte del latte preso dalla dose e poi aggiungerlo). Quindi ho aggiunto lo zucchero, il miele, la vaniglia, le tre uova e ho iniziato a impastare aggiungendo poco latte per volta, vedendo quanto ne prendeva. La quantità del latte può variare un po, e dipende dalla grandezza delle uova e dal tipo di farina usata, comunque alla fine si deve ottenere un impasto abbastanza morbido.

Ho fatto incordare bene, poi ho aggiunto il burro morbido a più riprese e l’ho fatto incorporare, per ultimo ho aggiunto il sale e ho finito l’impasto…che dev’essere ben incordato (elastico).

Ho tolto l’impasto con le mani leggermente unte di burro e sul piano di lavoro, ho fatto un giro di pieghe, poi ho fatto riposare per una mezz’ora (coperto), qui di un’altro giro di pieghe e pirlando ho formato una palla liscia. L’ho sistemata dentro una ciotola grande unta con poco burro. Flauti lievitazione naturale Ho coperto con pellicola e lasciato lievitare a temperatura ambiente per circa 3 ore. Poi ho messo in frigo per tutta la notte (circa 6-7 ore). La mattina dopo ho tolto dal frigo e lasciato a temperatura ambiente per circa un’altra ora, finche l’impasto era raddopiato. A questo punto ho formato i Flauti lievitazione naturale. Per la formatura consiglio di guardare il video, che trovate qui sotto:

Dopodiché ho fatto lievitare i flauti fino a raddoppio, per circa tre ore, tre ore e mezzo. Coperti con pellicola leggermente infarinata e a temperatura ambiente, visto che in casa avevo sui 28°C (altrimenti si possono mettere in forno spento con luce accesa).

Quindi ho spenellato con l’uovo sbattuto e un goccio di latte e infornato per circa 15 minuti a circa 190°C (forno statico). Comunque controllate…

Ho sfornato i Flauti lievitazione naturale e li ho fatti raffreddare su gratella. Flauti lievitazione naturale Flauti lievitazione naturale si possono congelare in sacchetti di plastica e prima di consumarli basterà farli scongelare in frigo e poi scaldare leggermente in forno. Saranno come appena sfornati… 😜

PicsArt_08-31-12.17.11

Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena, grazie mille!! 😍

2 Risposte a “Flauti a lievitazione naturale”

  1. Ciao volevo dire che ho fatto questa ricetta ma 340 g di latte sono stati un eccesso, mi sono fermata a 300 e l’ impasto era sempre liquido. Poi per recuperare ho dovuto aggiungere farina per avere l impasto morbido però poi il risultato i flauti sono venuti un po’ duri, magari c è da correggere la dose di liquidi, il resto ok, grazie

    1. Ciao, per quanto riguarda i lievitati, bisogna sempre stare un po attenti con i liquidi e aggiungerli un po per volta per vedere la quantità giusta da mettere. Infatti la mia dose è sempre indicativa (in certe ricette lo scrivo pure) in quanto non tutte le farine hanno lo stesso potere di assorbimento dei liquidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.