Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale

Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale – dopo diverso tempo che non li preparavo, domenica scorsa mi è venuta voglia di fare i croissant. Cosa c’è di meglio per la prima colazione all’italiana?? Direi niente…poi fatti in casa…con quel profumo inimitabile, la fragranza…e poi soprattutto sai che ingredienti hai usato!! Buonissimi e genuini!!! 😉😍

Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale

Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale sono semplici da preparare, bastano poco più di 24 ore i croissant sono pronti. L’impasto che ho fatto è molto semplice, si fa un impasto diretto, riposo in frigo (tutta la notte), la sfogliatura con tre pieghe a tre, formatura, lievitazione e cottura.

Per chi non possiede il lievito madre può usare il lievito di birra, circa 15-20 g, aumentare anche la dose di farina di circa 120-130 g e acqua 60-70 g.

Per il licoli bisogna dividere la dose di lievito solido in tre parti e moltiplicare per due. Quella è la dose di licoli da usare e la differenza è la farina da aggiungere, mentre i liquidi rimangono uguali.

Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale

INGREDIENTI: (per circa 22-25 croissant)

  • 700 g di farina forte sui 340-350 W (oppure metà 00 e metà manitoba)
  • 250 g di lievito madre rinfrescato e in forza (meglio fare 2-3 rinfreschi di seguito)
  • 140 g di zucchero semolato
  • 3 uova grandi
  • acqua qb (circa 250 g)
  • aromi (15 g di rum, 15 g di miele, semi di 1 bacca di vaniglia)
  • 80 g di burro morbido
  • 7 g di sale
  • 300 g di burro per la sfogliatura
  • 1 uovo e un goccio di latte per spennellare
  • zucchero semolato per fare la crosticina (facoltativo)

Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale

PROCEDIMENTO: 

Per i Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale ho fatto tre rinfreschi prima di fare l’impasto. Ho iniziato la mattina di sabato con il primo rinfresco classico (in barattolo), poi una legatura e poi di nuovo una rinfresco classico in barattolo. Se il vostro lievito è vigoroso e in forza possono bastare anche solo 2-3 rinfreschi consecutivi senza legatura.

Per vedere come si fa la legatura CLICCARE QUI:, per vedere come rinfrescare il lievito madre (metodo classico in barattolo) CLICCARE QUI:, per leggere il glossario della panificazione CLICCARE QUI:

Qualche ora prima di fare l’impasto ho preparato gli aromi: ho mescolato insieme miele, rum e i semini della bacca di vaniglia e lasciato coperto con pellicola per far insaporire.picsart_11-16-10-45-54

La sera di sabato verso il tardi ho fatto l’impasto. Ho setacciato la farina dentro l’impastatrice, poi ho aggiunto il lievito madre a pezzettini, oppure lo potete prima sciogliere con una piccola parte della dose di acqua e poi aggiungere. Ho unito lo zucchero, le tre uova e quindi l’acqua un po per volta, fino a formare un impasto abbastanza morbido. Ho fatto incordare (impasto liscio ed elastico). Dopodiché ho aggiunto gli aromi, poi il burro morbido a più riprese e alla fine il sale.

Ho tolto l’impasto con le mani leggermente unte di burro e pirlando ho formato una palla liscia. Ho introdotto l’impasto in un contenitore con carta forno e ho coperto con pellicola. picsart_11-16-10-38-35Ho lasciato riposare a temperatura ambiente per circa 1 ora – 1 ora e 1/2, per far partire la lievitazione. Quindi ho riposto in frigo per tutta la notte (o almeno 6 ore).

La mattina dopo ho tolto l’impasto dal frigo e lasciato a temperatura ambiente per circa un’ora. Nel frattempo ho steso il burro tra due fogli di carta forno.

Dopodiché ho steso l’impasto a una altezza di circa 5 mm, ho posizionato il burro steso in mezzo all’impasto e l’ho incassato.

Una cosa molto IMPORTANTE è che l’impasto e il burro siano più o meno alla stessa temperatura. Altrmenti potrebbe succedere che facendo la sfogliatura, il burro non si distribuisca bene nel impasto o che rimangano dei pezzettini di burro qua e la.

Ho fatto subito due giri di pieghe a tre (grazie al lungo riposo dell’impasto), poi un riposo in frigo di circa un’ora, quindi il terzo e ultimo giro di pieghe a tre. picsart_11-16-10-44-29Poi in frigo per circa due ore, steso l’impasto e quindi con una rotella tagliapasta ho formato dei triangoli lunghi e stretti che ho arrotolato su se stessi.

Ho sistemato i Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale su delle leccarde rivestite con carta forno, leggermente distanziati. Ho coperto con pellicola leggermente infarinata e li ho messi a lievitare in forno spento con luce accesa. Ci son volute circa 8 ore (o comunque devono raddoppiare).

Prima di infornare i Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale li ho spenellati con uovo sbattuto e un goccio di latte e spolverizzati con poco zucchero semolato. Ho infornato per circa 15-20 minuti a 190°C (statico).

Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale

Ho sfornato i Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale e li ho fatti raffreddare su gratella.Una volta raffreddati li potete congelare in sacchetti di plastica e prima di consumarli basterà farli scongelare in frigo e poi magari scaldare leggermente in forno. I vostri Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale saranno come appena sfornati.. 😉

Croissant sfogliati con impasto diretto e lievito naturale

Ecco il video tutorial della SFOGLIATURA:

…e quello della FORMATURA:

Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena, grazie mille!!

Precedente Legatura del lievito madre (video tutorial) Successivo Torta Sacher ricetta originale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.