Cornetti di pasta brioche con crema di castagne

Cornetti di pasta brioche con crema di castagne sono dei golosi e nutrienti dolci lievitati da prima colazione, come da tradizione italiana. Questi hanno in più una golosa farcitura di crema (marmellata) di castagne. Niente di meglio in questa stagione!

Che meraviglia svegliarsi al mattino con quel profumino di brioche appena sfornate che si diffonde in tutta la casa, e trovare sulla tavola una colazione così golosa. Almeno una volta ogni tanto bisognerebbe farlo… sono quelle piccole cose che riempiono il cuore, e oltre a essere una bella soddisfazione personale per averli preparati, di sicuro renderete felici i vostri familiari.

Vediamo la ricetta:

Cornetti di pasta brioche con crema di castagne
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    Qb ore
  • Cottura:
    15-20 minuti
  • Porzioni:
    22-25 pezzi
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per l’impasto:

  • Farina 0 500 g
  • Farina Manitoba 250 g
  • Lievito madre rinfrescato 220 g
  • Zucchero 150 g
  • Uova 3
  • Miele 2 cucchiai
  • Vaniglia 1 bacca
  • Burro morbido 190 g
  • Sale 7-8 g
  • Latte (circa 280 g ) q.b.

Per completare:

  • Crema (marmellata) di castagne q.b.
  • Uovo 1
  • Latte 1-2 cucchiaio
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Cornetti di pasta brioche con crema di castagne

    Per i Cornetti di pasta brioche con crema di castagne iniziate preparando l’impasto:

    Lo potete fare sia con l”impastatrice (come ho fatto io), con la planetaria, oppure a mano.

    Io ho fatto in questo modo:

    Ho versato le farine setacciate dentro la ciotola dell’impastatrice, ho aggiunto il lievito madre rinfrescato e ridotto a pezzettini, lo zucchero semolato, il miele, le uova e un po’ di latte.

    Ho iniziato a impastare a bassa velocità e pian piano aggiunto dell’altro latte, fino a formare un’impasto di media consistenza, ma ben incordato (elastico).

    Dopodiché ho aggiunto il burro morbido, poco per volta e infine il sale.

    Ho tolto l’impasto con le mani leggermente unte d’olio e pirlando formato una palla.

    Ho trasferito l’impasto in una ciotola capiente leggermente oliata e coperto con pellicola. Ho lasciato lievitare fino a raddoppio o qualcosina in più. Lo potete fare totalmente a temperatura ambiente, oppure aiutarvi con il passaggio nel frigo, se ad esempio se lo preparate il pomeriggio o la sera per non rischiare passi di lievitazione durante la notte.

    Una volta lievitato l’impasto l’ho steso con il mattarello fino a formare un rettangolo, poi l’ho diviso in due parti. Con la rotella taglia pasta ho tagliato dei triangoli piuttosto allungati.

    Su ognuno ho messo un cucchiaino di crema di castagne. Potete usare quella comprata, oppure se volete la mia ricetta la trovate CLICCANDO QUI:

    Ho formato i Cornetti di pasta brioche con crema di castagne, li ho trasferiti su delle leccarde rivestite con carta forno e coperti con pellicola leggermente infarinata. Li ho fatti lievitare in forno spento con luce accesa fino a farli raddoppiare.

    Dopodiché ho spennellato i Cornetti di pasta brioche con crema di castagne con l’uovo sbattuto e un goccio di latte, e li ho infornati a circa 180°C (forno statico) per 15-20 minuti. Controllate la cottura nel vostro forno.

    Una volta pronti, sfornate i Cornetti di pasta brioche con crema di castagne e fateli raffreddare su gratella.

  2. Cornetti di pasta brioche con crema di castagne

    Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena , grazie mille!!

Note

Se non avete il lievito madre potete sostituirlo il lievito di birra: usate 12-15 g , aumentando la dose di farina di circa 120 g e di latte di circa 60 g.

Precedente Ciambella soffice alla ricotta Successivo Minestra di legumi e cereali

2 commenti su “Cornetti di pasta brioche con crema di castagne

  1. Ciao cara! Per quanto indicativo perché con il lievito madre non si può mai dire, sapresti indicarmi più o meno i tempi di raddoppio del primo impasto (ambiente e frigo) e dei cornetti? Grazie di cuore!

    • Ciao, proprio come hai detto anche tu con il lievito madre è molto difficile se non impossibile dare un tempo per il raddoppio dell’impasto. Dipende da tanti fattori, e ogni volta che li faccio cambia. Quindi mi viene impossibile risponderti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.