Crea sito

Vellutata di carote e finocchi con stracciatella e crostini

Si lo so, è il periodo della zucca, ma non bisogna dimenticarsi tutti gli altri ortaggi con cui si può tranquillamente preparare la vellutata.
Quella che vi propongo oggi è di carote e finocchi, cucinata su un fondo di scalogno che dà un profumo particolare e arricchita da una stracciatella morbidissima e dei crostini di pane ripassati in padella per farli diventare profumati di aglio e super croccanti.
Un modo diverso per mangiare questa verdura che usiamo solo come soffritto per il ragù o a julienne nell’insalata, e che invece con i giusti accorgimenti può trasformarsi in un piatto davvero unico e gustoso.
Vediamo insieme come ho preparato questa vellutata.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2 porzioni
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 15carote
  • 2finocchi
  • 1scalogno
  • 100 gstracciatella
  • 150 gcrostini di pane
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.origano secco
  • 400 mlbrodo vegetale
  • 1 spicchioaglio

Preparazione

  1. Pulite le carote e i finocchi, sciacquateli sotto l’acqua e riduceteli a pezzetti.
    Tritate lo scalogno e rosolatelo in una casseruola con un filo di olio per qualche minuto senza farlo bruciare.

    Aggiungete le carote e i finocchi, fate insaporire e aggiungete il brodo vegetale.
    Fate cucinare per 25 minuti finché le carote non risulteranno morbide tagliandole con una forchetta.

  2. Intanto che le verdure cucinano, passate i crostini di pane in una padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio per renderli ancora più croccanti, insaporiteli con origano e un pizzico di sale e fateli cucinare giusto qualche minuto.

  3. Quando sarà pronto, se c’è eliminate il liquido in eccesso che non i è consumato in cottura, e passate le verdure con un minipimer fino ad ottenere una consistenza cremosa.

  4. Mettete la vellutata in un piatto da portata, aggiungete la stracciatella e i crostini, terminate con un filo di olio e servite.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.