Polpette morbide di sogliola

Polpette morbide di sogliola.
Dite la verità, siete disperate come me e non sapete assolutamente come far mangiare il pesce ai vostri bambini.
Ebbene, preparate queste meravigliose polpettine di sogliola, morbidissime e buone.
E’ uno dei modi più simpatici per far mangiare questo alimento al mio bimbo che da quando è nato non ha intenzione di assumerlo.
Così, armata di buona volontà, mi sono inventata questa ricettina davvero buona e soprattutto ottima anche per i grandi.
Poi sono polpette fritte, e si sa che quando abbiamo davanti un cibo cotto con questa tecnica è più buono!!!
Bene, se volete scoprire come le ho preparate, non vi resta che continuare a leggere tutti i passaggi per realizzarle.

Non perdete anche queste ricette:
Polpette di baccalà e fave fresche
Polpette morbidissime di polpo

Polpette morbide di sogliola
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gsogliola (filetti già puliti)
  • 50 gparmigiano Reggiano DOP
  • 50 gpecorino
  • 1uovo
  • 100 gpangrattato
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 2 fettepancarrè
  • q.b.olio di semi
  • sale e pepe
  • prezzemolo

Preparazione

  1. Ci sono due modi per preparare queste polpette: con il pesce cotto e con quello crudo. Il procedimento è sempre lo stesso, cambia solo l’inserimento del pesce all’interno del composto.

    Se per caso volete usare della sogliola cotta, basta metterla in carta stagnola con un po’ di olio extravergine di oliva e farla cucinare al cartoccio sul fuoco, una volta cotta e fredda poi potete tranquillamente procedere con la ricetta.

    Nel caso in cui voleste usala cruda, basta metterla in un frullatore insieme ai formaggi, pancarrè, prezzemolo (che nel caso dei bambini potete anche ometterlo), sale, pepe, uovo e 2 cucchiai di pangrattato.

  2. Frullate bene tutto fino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo.

    Formate le polpette, passatele nel pangrattato rimanente e friggetele in olio ben caldo (160°-170°) fino a doratura.

    Servitele tiepide, magari con una salsa allo yogurt greco, o con maionese.

Note

SEGUIMI!!!

Seguitemi sulla mia pagina Facebook, sul mio profilo Instagram e su Pinterest.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.