[Trucco]Togliere le spine dal salmone

Il salmone è senza dubbio uno dei pesci più consumati, normalmente viene comprato intero, a tranci o a volte chiediamo che venga sfilettato per poi creare ciò che più ci aggrada in cucina. Di norma ricaviamo un paio di filetti grossi dalla parte alta, un paio di filetti più sottili dal centro, pezzi più piccoli dalla coda utili per esempio ad una tartare, e se abbastanza grande, si può ricavare anche una bella fetta per un piatto di salmone marinato.

salmone

Prima di procedere con i tagli però è opportuno pulire il pesce, in pescheria non levano l’eccesso di grasso e nemmeno le spine che possono rimanere dalla sfilettatura. Per fortuna è un lavoro facile e semplice. Da una parte si pulisce bene con un coltello la parte delle interiora levando il tessuto grasso e le spine più visibili sul bordo, poi procediamo a togliere le spine del salmone che si trovano per la superficie del filetto, da tempo utilizzo un trucco di cucina che rende l’operazione ancora più facile.

Queste spine intramuscolari si trovano al centro di ogni filetto di salmone, sono molto grandi, facili da individuare passando un coltello sulla superficie, il problema di fare ciò è che si rischia di graffiare o stracciare la carne.

spine salmone

Qui sopra potete vedere come far sì che le spine siano più visibili. Semplicemente basta collocare il filetto sopra una terrina rovesciata.

Dopo basterà utilizzare delle pinze apposite o qualsiasi altro tipo di pinza (magari adibita solo all’uso alimentare) per estrarre le spine dalla polpa del pesce, unico accorgimento: tirate le spine seguendo il loro verso così da non rovinare la carne.

Spero che questo trucco per togliere le spine dal salmone vi sia utile! Fatecelo sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.