La mia prima volta…in cucina.

Oggi guardavo un documentario, il Testimone, diretto e girato da Pif, la puntata si chiamava “Chef, che me magno?” e qui il primo ad essere intervistato è il nostro italianissimo Massimo Bottura (per i profani che non conoscono è il proprietario e chef dell’Osteria Francescana, ristorante Modenese, tre stelle Michelin e uno tra i primi per svariate guide gastronomiche), e tra le varie domande una in particolare mi ha fatto pensare: Qual’è stato il tuo primo contatto con la cucina? 

little_chef_by_quelquechoseHo girato la domanda a me stesso ed ho provato a ricordare qual’è il mio primo ricordo in cucina e come fin da piccolo il rapporto con la cucina e gli alimenti fosse per me cosa di tutti i giorni tracciando una linea sul mio futuro, ora presente.

All’asilo ricordo che invece di passare il mio tempo con i compagni a giocare io, con Suor Lea me ne andavo in cucina e al solo pensiero posso sentire ancora gli odori di quel posto, la zuppa di verdure, il brodo di carne, le scaloppine e la passata di pomodoro.

Di questi tempi a casa mia si facevano i salami, la coppa di testa, la pancetta, le salamine da sugo e tante altre specialità Ferraresi, e il tutto si faceva non tanto per noi, ma per gli amici, parenti e conoscenti ai quali certo era più facile donare un salame che qualcosa di dubbia utilità.

cute_little_chef_by_kropotova-d5d1d8p

E in ultimo, non può mancare la nonna che nei primi anni della mia infanzia, già mi faceva assaggiare ogni tipo di prelibatezza tipica del territorio e per quanto i miei sogni all’epoca fossero altri (chi da bambino non ha voluto fare l’astronauta?) non mi tiravo mai indietro quando mi chiamava per preparare i tortellini o cappellacci di zucca, assaggiare il ragù o mangiare una fetta di salamina!

Questi sono i miei primi ricordi per quanto riguarda la cucina ed il cibo, questi anche i motivi per i quali poi ho studiato la scuola alberghiera, gastronomia e ancora oggi lavoro nel mondo del cibo.

Ricordate la vostra prima volta? 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.