Agnolotti con patate e Nduja

Gli agnolotti con patate e Nduja sono dei deliziosi fagottini di pasta fresca ripiena.

Un primo piatto goloso e genuino che racchiude un cremoso ripieno dal gusto deciso e tipicamente calabrese.
Il tutto ingentilito da una dadolata di verdure croccanti e dal dolce porro croccante.

Per la realizzazione di questo piatto mi sono ispirata al mio posto del cuore, Lorica, un piccolo borgo di Montagna, in provincia di Cosenza, nella riserva naturale dei giganti della Sila.
Un posto magico tra pini secolari che si perdono nell’azzurro cielo e tra le maestose montagne.

Ogni volta che torno da uno dei miei soggiorni a Lorica porto sempre con me un grande carico di materie prime del luogo, oltre l’immancabile Nduja faccio scorta di patate Silane.
Queste patate sono sode e saporite, reggono davvero bene la cottura, e sono perfette per preparare il tipico piatto calabrese Pipi e Patate (patate e peperoni).

Ma veniamo ai nostri agnolotti con patate e Nduja, prepariamo l’occorrente e via!

agnolotti di patate e nduja
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la sfoglia

  • 250 gsemola rimacinata di grano duro
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 120 gacqua

Per il ripieno

  • 2patate silane medie
  • 100 gnduja
  • 2 cucchiaiparmigiano Reggiano DOP
  • noce moscata

Per il condimento

  • 2zucchine baby
  • 8pomodori secchi sott’olio
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • sale e pepe
  • Mezzoporro
  • 3 cucchiaifarina
  • 1 lolio di semi

Preparazione

Prepariamo la sfoglia dei nostri agnolotti

  1. Disponiamo la farina a fontana ed aggiungiamo l’olio.

    Aggiungiamo l’acqua poco alla volta.

    Amalgamiamo bene l’impasto fino a raggiungere la consistenza giusta.

    Appena l’impasto risulta abbastanza liscio e compatto, avvolgiamolo con la pellicola e lasciamolo riposare in frigo.

Prepariamo il ripieno

  1. Mettiamo a bollire le patate con la buccia. Appena cotte sbucciamole e mettetele ancora calde in una coppa dove uniremo la ‘Nduja, il parmigiano grattato, una grattata di noce moscata.

    Per quanto riguarda il sale dipende dalla Nduja ed ai vostri gusti, io personalmente preferisco non aggiungerlo nel ripieno.

  2. Mixate gli ingredienti insieme fino ad ottenere un ripieno abbastanza denso.

    Adesso possiamo stendere la sfoglia e realizzare gli agnolotti.

Per il condimento

  1. Portiamo l’olio di semi a temperatura.

    Laviamo e tagliamo a striscette sottili il porro, infariniamolo, rimuovendo la farina in eccesso e friggiamo fino a doratura.

    Scoliamo e portiamo su carta assorbente, saliamo leggermente.

    Laviamo e tagliamo a quadratini le zucchine, mettiamo a scaldare l’olio e lasciamole cuocere leggermente, salandole a piacere.

    A me piace che restino abbastanza croccanti.

    Sminuzziamo i pomodori secchi sott’olio e facciamo insaporire per un paio di minuti.

Cuociamo la pasta e finiamo il piatto

  1. Tuffiamo i nostri agnolotti in abbondante acqua salata e, appena verranno a galla, scoliamo direttamente nella pentola del condimento.

    Aggiungiamo mezzo mestolo di acqua di cottura e mantechiamo per un paio di minuti.

    Serviamo con il porro fritto in cima.

/ 5
Grazie per aver votato!