Crea sito

Come cucinare il cavolfiore

Anche voi vi chiedete sempre come cucinare il cavolfiore? come evitare l’odore forte che si sprigiona in cottura? come pulirlo e come portarlo a tavola? ecco in questo articolo cercherò di spiegarvi i diversi metodi di cottura, di conservazione e come fare dei piatti semplici e gustosi per utilizzare un ortaggio che la natura ci regala in inverno, molto benefico per la nostra salute il cavolfiore è versatile, potete preparare antipasti, contorni e piatti unici e mano mano cercherò di pubblicare ricette sfiziose con questo ortaggio tanto amato e tanto odiato da tanti di noi.
Curiosi? andiamo insieme a scoprire subito dopo la foto come cucinare il cavolfiore o meglio, quali sono i metodi di cottura più adatti per questo ortaggio.
Vi lascio la mia PAGINA FACEBOOK se volete essere aggiornati ogni giorno con la mia ricetta nuova basta lasciare un mi piace. Su INSTAGRAM o anche su PINTEREST trovate tutte le mie ricette.

Come cucinare il cavolfiore
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni1 cavolfiore
  • CucinaItaliana

Ingredienti come cucinare il cavolfiore

  • 1cavolfiore

Come cucinare il cavolfiore

  1. Prima di tutto bisogna scegliere un cavolfiore bello bianco, sodo al tatto, senza macchie e con cime ben serrate e chiuse, le foglie esterne devono essere verdi brillante e dure da spaccarsi.

  2. Per pulire il cavolfiore dovete per prima cosa staccare le foglie verdi alla base, praticare un taglio a croce sul torsolo e lavarlo molto bene sotto l’acqua corrente fredda.

  3. Se intendete cuocerlo intero dovete lasciarlo a mollo in acqua fredda con succo di 1 limone e 1 foglia di alloro per almeno 30 minuti.

  4. Altrimenti potete eliminare il torsolo e staccare le cime piano piano con un piccolo coltello.

    Se le cime sono particolarmente grosse puoi dividerle anche a metà, raccogli le cimette in uno scolapasta e lavale di nuovo.

  5. Per evitare il cattivo odore che emana il cavolo in cottura potete aggiungere all’acqua la buccia di mezzo limone oppure delle foglie di alloro.

Cucinare il cavolfiore bollito

  1. Se vuoi bollire il cavolfiore semplicemente per preparare un contorno o utilizzarlo per una ricetta più elaborata poni sul fuoco una pentola con abbondante acqua leggermente salata e a bollore raggiunto aggiungi le cime di cavolfiore.

  2. Lascia sobbollire per 10/12 minuti quindi scola le cime su un panno asciutto.

  3. Oppure usa il cavolfiore bollito come base per il cavolfiore gratinato al forno con besciamella.

  4. Puoi anche finire la cottura del cavolfiore bollito saltandolo in padella con gli odori che ti piacciono per 15 minuti.

    Se vuoi un contorno veloce in una ciotola condisci le cimette con aglio, prezzemolo, sale e olio.

  5. Se intendi bollire la testa intera del cavolfiore invece il tempo di cottura sarà di 40 minuti.

Cottura del cavolfiore al vapore

  1. La cottura al vapore consente di mantenere pressoché inalterate le proprietà di questo ortaggio perciò se volete un mio consiglio cuocetelo sempre al vapore.

  2. Poni sul fuoco una pentola con 4 dita di acqua leggermente salata, puoi anche aromatizzarla con prezzemolo, alloro o limone.

  3. Poggia sopra il cestello per la cottura al vapore quindi distribuisci le cime con la punta verso il basso.

    Copri la pentola e lascia riprendere il bollore, da li conta 6 minuti e inizia a controllare infilzando le cime con la punta di un coltello, se piccole saranno pronte.

  4. Se più grandi avranno bisogno di qualche minuto in più.

  5. Il cavolfiore al vapore lo puoi usare per condire dei primi piatti di pasta saltandolo in padella con aromi. oppure per gratinarlo in forno condendo ogni cima di cavolfiore con curcuma, aglio e pangrattato e passando in forno 15 minuti anche con aggiunta di pangrattato.

Cavolfiore cotto al microonde

  1. La cottura al microonde è quella più veloce e mantiene tutte le proprietà del cavolfiore quindi metti le cime in una ciotola di vetro, aggiungi 2 cucchiai di acqua.

  2. Copri la ciotola con della pellicola per alimenti e cuoci alla massima potenza 3 minuti.

    Tira fuori la ciotola, scuotila per mescolare le cime dentro e cuoci ancora 1 o 2 minuti.

Cavolfiore in padella

  1. Per cuocere il cavolfiore in padella fa rosolare in poco olio evo uno spicchio di aglio, puoi aggiungere delle olive nere quindi le cime di cavolfiore lasciando insaporire 2 minuti.

    Condisci con sale e pepe.

  2. Aggiungi mezzo bicchiere di acqua, copri la padella e a fuoco basso porta a cottura il cavolfiore per 10/12 minuti.

  3. Togli il coperchio, infilza con la punta di un coltello e se il cavolfiore è cotto fa asciugare il fondo di cottura a fiamma alta.

come cucinare il cavolfiore conservazione

Una volta cotto il cavolfiore va conservato in frigorifero chiuso in un contenitore ermetico per 2 giorni.

Altre ricette

Se vuoi vedere altro tipo di ricette puoi tornare in HOME.

/ 5
Grazie per aver votato!