Torta di riso al limone e mandorle

La torta di riso (conosciuta anche come torta degli addobbi), è un dolce tipico dell’Emilia Romagna, in particolare della città di Bologna e Modena. Apprezzata in tutta Italia per la sua delicata bontà, molto semplice da preparare è un dessert da poter gustare in ogni momento della giornata. La versione che vi propongo oggi prevede una variazione rispetto alla ricetta classica: limoni e limoncello, per dare freschezza e celebrare l’arrivo della bella stagione.

Il giorno 30 aprile, si celebra la GIORNATA NAZIONALE della Torta di Riso dolce e salata, a cura dell’ambasciatrice Laura Adani, come prevede il Calendario del Cibo Italiano, dell’associazione italiana food blogger AIFB.

Curiosità:

La diffusione di dolci a base di riso nella regione dell’Emilia è dovuta alle “mondine”, le ragazze delle famiglie contadine (specie dell’Appennino) che nel dopoguerra si recavano al lavoro stagionale nelle risaie del nord Italia. Era un lavoro massacrante, per svolgere il quale venivano impiegate queste donne forti, instancabili, che lavoravano per 8-9 ore nell’acqua con la schiena piegata. Il contratto prevedeva che ad ogni lavoratrice fosse corrisposto, oltre al salario, un chilogrammo di riso bianco originario per ogni giornata di prestazione e senza detrazione sulla paga. In questo modo le mondine ricevevano alla fine del periodo di lavoro circa kg 40 di riso. (dal sito: City of food, clicca e leggi la storia completa della tradizione )

Torta di riso al limone e mandorle
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    60 minuti
  • Porzioni:
    6 / 8
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Riso semifino 300 g
  • Latte intero 1,200 l
  • Burro (2 noci )
  • Sale fino 2 pizzichi
  • Zucchero 200 g
  • Uova 4
  • Tuorli 2
  • Limoni 3
  • Mandorle pelate 50 g
  • Limoncello 30 ml
  • Panna fresca liquida 100 ml
  • Zucchero di canna 20 g
  • Pangrattato (per spolverare la teglia imburrata) q.b.

Preparazione

    • Imburra la teglia e spolvera con del pangrattato, scrolla via l’eccesso. In una casseruola grande, versa il latte con un pizzico di sale e una noce di burro, e porta a bollore. 
    • Nel frattempo metti il riso in un colapasta, sciacqualo sotto l’acqua corrente fredda, sgocciolalo per bene e uniscilo al latte bollente. Fai riprendere il bollore, quindi abbassa la fiamma al minimo e mescola spesso con un cucchiaio di legno, fino a quando il latte non sarà quasi del tutto assorbito (circa 20 minuti).
    • Scola il riso nel colapasta, dopodiché rovescialo su un piatto grande, allargalo e spolveralo con 100 g di zucchero, lascialo riposare dieci minuti, quindi mescola con un cucchiaio di legno. 
    • Ora prendi il mixer e frulla le mandorle con la scorza grattata di due limoni (lavati e asciugati), e unisci il composto al riso. Mescola. Scalda il forno a 180° C 
    • Rompi le uova separando i tuorli dagli albumi in due scodelle. Monta gli albumi unendo un pizzico di sale, con la frusta elettrica, a neve fermissima. Tieni da parte. 
    • Unisci un tuorlo ai 4 già messi nella scodella, aggiungi il restante zucchero (100 g), e monta con la frusta elettrica (lavata e asciugata), fino a raddoppiare il volume ottenendo una crema spumosa. 
    • Prendi una scodella molto grande e versa il riso, incorpora delicatamente la crema di uova, e quando sarà ben assorbita unisci gli albumi montati a neve, con lenti movimenti verticali di una forchetta. Versa tutto nella teglia e cuoci a 180° C  per i primi 20 minuti. 
    • Nel frattempo, in una scodella mescola un tuorlo con 20 g di zucchero di canna e 100 ml di panna liquida, trascorsi i primi 20 minuti di cottura, tira fuori la torta e versa sopra questo composto, servirà a creare una deliziosa crosticina croccante sulla superficie della torta di riso. Inforna di nuovo, abbassa la temperatura a 150° C e fai cuocere per circa 40 minuti.
    • Ogni forno è diverso quindi ti raccomando di non allontanarti troppo spesso e di controllare la torta. Se non desideri farla scurire troppo in superficie, coprila con un pezzo di pellicola di alluminio (carta argentata).  Sforna la torta di riso al limone e lasciala freddare, solo quando sarà ben fredda potrai sformarla dalla teglia.
    • Una volta fredda, spremi il succo di un limone filtrandolo con un colino, aggiungi 30 ml di liquore limoncello, e pratica dei fori con lo stecchino da spiedino sulla torta, bucherella tutta la superficie e cola il miscuglio di succo di limone e liquore. Trasferisci la torta in frigorifero per almeno tre ore. 
    • Al momento di servire la torta di riso al limone e mandorle, decorala con una spolverata di zucchero a velo e delle fettine di scorza di limone. Conserva la torta di riso al limone in frigorifero.

Note

Utensili necessari :

  • Stampo con cerniera apribile da 24 / 26 cm
  • Colapasta
  • Casseruola grande
  • Cucchiaio di legno
  • Mixer
  • Frusta elettrica
  • Grattugia
  • Colino
  • Spiedino di legno (stecchino lungo)

Precedente Caprese cheesecake Successivo Peperoni ripieni al tonno

8 commenti su “Torta di riso al limone e mandorle

  1. Eccomi, avevo tentato sabato di mandarti un commento via cellulare ma a quanto pare non è partito 🙂 volevo ringraziarti personalmente per il bel contributo a questa giornata !
    un abbraccio
    Laura

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.