Mimosa panna e frutti di bosco

Cari lettori, oggi 4 settembre è il compleanno della mia dolcissima mamma, che vive a 400 km di distanza da me, e che in questo giorno così importante non sono riuscita ad abbracciare. In attesa di poterlo fare al più presto, ho creato un dolce ispirandomi alla sua torta preferita, la mimosa. Questa è una versione totalmente rivisitata, sapete che a me piace inventare e anche stravolgere. Delicatissima e cremosa, veloce da realizzare e altrettanto golosa. Pan di spagna aromatizzato alla vaniglia come base, e una farcia di panna e ricotta, accompagnano l’esplosione finale di salsa ai lamponi e mirtilli freschi. Servita fredda, magari accompagnata da uno spumante preferibilmente secco! Pochi ingredienti e porterete in tavola tanta dolcezza e cremosità. Io spero di rifarla al più presto per mia mamma quando tornerò a trovarla, e voi per chi la farete? 

 

Mimosa panna e frutti di bosco
Mimosa panna e frutti di bosco

 

Mimosa panna e frutti di bosco

Ricetta

Ingredienti 5/6 persone

  • Tortiera apribile con cerniera da 20 cm
  • Pan di spagna, un disco
  • Lamponi freschi, 150 g
  • Mirtilli freschi, 100 g
  • Panna fresca liquida da montare, 250 ml
  • Ricotta, 300 g
  • Gelatina, 3 fogli
  • Una scodella di acqua fredda (per ammollare la gelatina)
  • Tre cucchiai di latte (per sciogliere la gelatina)
  • Zucchero a velo, 2 cucchiai + un cucchiaio per la decorazione
  • Zucchero due cucchiaini + acqua mezzo bicchiere per la salsa di lamponi

Per la bagna del pan di spagna

  • Acqua, mezzo bicchiere
  • Zucchero 2 cucchiaini
  • Aroma alla vaniglia, una fialetta
  • Pennello da cucina piatto

Preparazione 

  • Prendete il pan di spagna, poggiate al centro il piatto della tortiera apribile, e con un coltello affilato a lama liscia ritagliatene il contorno, in modo da ottenere un disco perfetto a misura di pan di spagna, che sarà la base della vostra mimosa. Tenete da parte i pezzi avanzati di pan di spagna, che vi serviranno per la decorazione.
  • Prendete una scodella con dell’acqua fredda e mettete a bagno i fogli di gelatina.
  • Ora ricomponete la tortiera e chiudete la cerniera, quindi posizionate il disco di pan di spagna in fondo come base.
  • In mezzo bicchiere d’acqua fate sciogliere due cucchiaini di zucchero e unite la fialetta di vaniglia, quindi mescolate con cura facendo sciogliere bene tutto, e con un pennello intingete e bagnate un pochino la base di pan di spagna, in modo da ammorbidirlo. Lasciate riposare.
  • Preparate la farcia: in una scodella capiente e profonda, versate la panna e montatela con le fruste elettriche, ben ferma mi raccomando. Una volta montata fate riposare in frigorifero.
  • Nel frattempo prendete un padellino piccolo, versate mezzo bicchiere di acqua scarso, due cucchiaini di zucchero e i lamponi, e cuocete a fuoco medio per qualche minuto, schiacciate un pochino i lamponi con la forchetta, e quando si sarà un pochino ritirato spegnete e fate riposare. 
  • A questo punto prendete la ricotta, versatela dentro una scodella e schiacciatela per bene con una forchetta, unite due cucchiai di zucchero a velo setacciato mi raccomando, e amalgamate con cura. Strizzate la gelatina che era in ammollo nell’acqua, e scioglietela in un pentolino con tre cucchiai di latte, basteranno pochi secondi, quindi unitelo alla ricotta e mescolate per bene fino ad ottenere una crema.
  • Unite la crema di ricotta alla panna che avevate messo in frigorifero, amalgamando con una spatola o un cucchiaio di legno, molto lentamente, dal basso verso l’alto per non far smontare tutto, quindi versatela un pochino per volta dentro lo stampo della tortiera, livellando man mano con una spatola o il dorso di un cucchiaio. 
  • Quando avrete versato tutta la farcia, livellate con cura, e versate sopra con un cucchiaio la salsa ai lamponi, distribuite con una forchetta cercando di non arrivare proprio fino ai bordi, fermatela un pochino prima in modo che non vi coli dentro lo stampo.
  • Ora tagliate a dadini piccoli il pan di spagna avanzato che avevate messo da parte, bagnatelo leggermente a pennello con la bagna rimasta, e distribuitelo sopra la torta come a formare una cupola. 
  • Sistemate i mirtilli sparsi su tutta la cupola e anche intorno, spolverate con lo zucchero a velo setacciato e mettete a riposare in frigorifero un giorno intero, oppure preparatela la sera come ho fatto io e tenetela in frigorifero tutta la notte e parte della mattina, datele il tempo di rassodare per bene! 
  • Trascorso il tempo, sganciate delicatamente la cerniera, togliete l’anello e sistemate la vostra mimosa su un piatto da portata, lasciate pure sotto il piattino dello stampo. Servite ben fredda!
  • La mimosa panna e frutti di bosco avanzata, può mantenersi in frigorifero tre giorni massimo. 

Segui tutte le ricette e le novità del blog anche sulla pagina facebook NOCE MOSCATA

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Noce Moscata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.