Crea sito

Lenticchie alle vongole, con croccante di oliva ascolana su purè di patate allo zafferano

La parte più interessante del mio lavoro di food blogger è proprio quella di dare risalto alle eccellenze gastronomiche della nostra meravigliosa penisola; siamo un paese con una lunga storia da raccontare, anche sul cibo e sulle tradizioni, che vantano radici profonde e diverse in ogni regione e dentro ogni casa. Per questo e per lo spirito di solidarietà al quale è legato, non ho esitato a partecipare al Food Contest UN MARE DI MARCHE, in favore delle zone “cratere” del centro Italia colpite dal sisma 201672017, contest realizzato dal Centro di Educazione Ambientale CEA “Ambiente e Mare”, Regione Marche, dall’Associazione Accademia della Cultura e del Turismo Sostenibile e dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Celso Ulpiani” di Ascoli Piceno, in collaborazione con  AIFB (associazione italiana food blogger)

Il contest di UN MARE DI MARCHE #uncuoreperricostruire, vede coinvolti 28 food blogger selezionati, che dovranno realizzare due ricette ciascuno, con almeno quattro prodotti da scegliere, tra le meravigliose eccellenze offerte dalle aziende produttrici delle aree cratere, elaborate in collaborazione con Slow food Piceno. Alle ricette dovranno essere abbinate una o più specie ittiche tipiche della “Zona FAO 37.2.1 Mar Adriatico/Mar Mediterraneo”, povero e massivodell’Adriatico proveniente dai mercati ittici marchigiani e/o allevato nella Regione Marche, per promuovere un’economia del mare sostenibile.

Per questa ricetta ho scelto:

Grazie di cuore a tutti i produttori delle zone “cratere”  #uncuoreperricostruire

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per le lenticchie

Per le vongole

Per il croccante di Oliva Ascolana

Per il purè di patate allo zafferano

Preparazione

  1. Lenticchie alle vongole, con croccante di oliva ascolana su purè di patate allo zafferano
    • La sera prima, metti in ammollo le lenticchie in una casseruola con una manciata di sale grosso, coprendole d’acqua fredda. Dovranno stare almeno dieci ore, quindi per il mattino seguente puoi iniziare la cottura.
    • Il mattino seguente, lava e pulisci gli odori (cipolla, carota e sedano) e uniscili alle lenticchie, metti sul fuoco aggiungendo altra acqua e fai cuocere per circa un’ora a fuoco medio basso, o comunque finché non risulteranno tenere. Scola dall’acqua e lasciale da parte.
    • Nel frattempo metti a spurgare le vongole dalla sabbia (elimina quelle aperte mi raccomando!), versale in un tegame con dell’acqua fredda e una presa di sale grosso, sciacquandole e cambiando l’acqua ogni trenta minuti per almeno tre volte.
    • Ora prepara il croccante alle olive, questa operazione richiede un po’ di pazienza e soprattutto di manualità. Versa in una scodella 4 cucchiaini di parmigiano e 4 cucchiaini di patè alle olive, mescola per bene fino ad ottenere una crema, quindi prendi un padellino antiaderente e versa al suo interno un cucchiaino pieno di composto, allargalo formando un disco e accendi la fiamma tenendola vivace. Pian piano inizierà a sfrigolare e fare le bollicine, lascialo ben abbrustolire e nel mentre con una paletta inizia a staccarlo ai bordi, se è ancora troppo morbido aspetta. Ora staccalo pian piano e rivoltalo in modo da farlo abbrustolire anche dall’altra parte, infine toglilo e adagialo su un piatto a freddare. Puoi scegliere di fare un disco alla volta (ne serviranno 4, uno per piatto) oppure puoi fare un disco unico grande da spezzare in più parti al momento di decorare i piatti.
    • Nel mentre puoi mettere a lessare le patate, riempi un tegame di acqua fredda, unisci le patate e accendi la fiamma, da quando inizia il bollore calcola circa 20/30 minuti, fai la prova con la forchetta, dovranno risultare ben morbide. Quando saranno pronte scolale e lasciale intiepidire, quindi spellale e schiacciale con l’apposito schiacciapatate. Aggiusta di sale e tienile da parte.
    • Ora che le vongole sono spurgate dalla sabbia, prendi una padella e versa un filo d’olio, unisci uno spicchio d’aglio e fai dorare, quando inzia a “sfrigolare” versa le vongole a falle insaporire mescolandole a fiamma media. Sfuma con il vino bianco e lascia evaporare fino a quando non sentirai più l’odore forte, quindi spegni, le vongole orami saranno tutte aperte, quindi toglile con una schiumarola e lascia l’intingolo nella padella. Sguscia metà delle vongole e mettile nella padella, l’altra metà tienile da parte per la decorazione. Unisci le lenticchie e fai scaldare un pochino mescolando, senza far ritirare troppo l’intingolo: non devono restare brodose ma nemmneo troppo asciutte. Spegni e copri con un coperchio
    • Prepara il purè di patate allo zafferano: scalda il latte (non deve bollire) e metti in infusione i pistilli, quando sarà ben giallo e profumato, filtralo in una scodella per eliminarli.
    • Versa le patate schiacciate in una casseruola possibilmente antiaderente, unisci il burro, tieni la fiamma medio bassa e inizia a mescolare con una frusta, unendo man mano il latte. Non è detto che il latte debba servirti tutto, dipende dalla grandezza delle patate che hai usato e da come ti piace il purè, se più denso o più cremoso. Quando è pronto unisci il parmigiano e inizia ad assemblare la ricetta.
    • Versa un paio di cucchiai di purè sul fondo del piatto, allargalo e metti sopra le lenticchie, decora con qualche pezzetto di croccante alle olive e qualche conchiglia, termina con un filo d’olio, un spolverata leggera di prezzemolo fresco e servi ben caldo!

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.