Gnocchi di patate e barbabietola con ricotta e basilico

Gli gnocchi di patate e barbabietola rossa, sono un primo piatto all’insegna della primavera! Leggeri e gustosi, conditi con una salsa di ricotta e basilico al profumo di menta, per conferire freschezza e la giusta sapidità, a questo piatto super colorato. L’impasto è molto semplice e privo di uova, un consiglio: essendo molto morbido (in cottura rassodano bene, non vi preoccupate) non toccate troppo gli gnocchi, una volta fatti prendeteli delicatamente e tuffateli nell’acqua che bolle, come per tutta la pasta fresca, appena riemersi a galla, saranno pronti da scolare! Se gradite, potete anche condirli semplicemente con un pochino di burro e salvia.

 

Gnocchi di patate e barbabietola
Gnocchi di patate e barbabietola

 

Gnocchi di patate e barbabietola, conditi con ricotta e basilico al profumo di menta

Ricetta

Ingredienti per 4 persone

 

Per l’impasto

  • Farina “00” 160 g
  • Patate rosse 450 g
  • Barbabietola rossa precotta, 50 g (reperibile in tutti i supermercati reparto frutta e verdura) 
  • Sale fino, due pizzicotti
  • Noce moscata una grattata
  • Sale grosso, una manciata, per l’acqua di cottura degli gnocchi

Per la salsa: 

  • Ricotta vaccina, 250 g
  • Basilico fresco, 10 foglie
  • Menta romana fresca, 5 foglie
  • Sale fino, due pizzichi
  • Olio extra vergine, un filo

Parmigiano o pecorino grattugiato, spolverato su ogni piatto, se gradito.

 

Preparazione

  • Iniziate con il lessare le patate con tutta la buccia, quindi scolatele, lasciatele intiepidire e spellatele. Passatele nello schiacciapatate, trasferendo i fiocchi in una scodella. A parte frullate la rapa rossa, colando nel mixer anche un pochino del suo succo (giusto un cucchiaio), che trovate inevitabilmente all’interno della confezione. Frullate quindi fino ad ottenere una crema, che andrete ad unire ai fiocchi di patate, insieme al sale e alla noce moscata.
  • Amalgamate bene con una forchetta, dopodiché aggiungete la farina setacciata poco alla volta, mentre impastate. In poco tempo avrete ottenuto un panetto morbido (ma non appiccicoso, nel caso unite un altro poco di farina). Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 20 minuti in frigorifero. 
Gnocchi di patate e barbabietola
Gnocchi di patate e barbabietola
  • Nel frattempo preparate la salsa: unite in un mixer la ricotta, con le foglie di basilico e menta, il sale e un filo di olio extra vergine, frullate quindi alla massima velocità per qualche secondo, ed ecco pronta la vostra salsa per condire gli gnocchi. Riponetela in frigorifero.
  • Mettete sul fuoco la pila dell’acqua a bollire, con una manciata di sale grosso.
  • Trascorsi i 20 minuti, riprendete il vostro impasto, spolverate di farina un piano da lavoro, tagliate un pezzetto di impasto e iniziate ad allungarlo per formare un cordone, tagliatelo poi a tocchetti per formare i vostri gnocchi. Potete scegliere se praticare un taglio dritto, oppure obliquo, e anche la grandezza: più fino sarà il cordone di impasto e più piccoli saranno i vostri gnocchi. Man mano che ottenete gli gnocchi, spolverateli con un poco di farina. Procedete fino a terminare l’impasto
  • Una volta ottenuti tutti gli gnocchi, versatene pochi alla volta nell’acqua che bolle, appena riemergono in superficie, scolateli raccogliendoli con una schiumarola, direttamente nella padella dove avrete versato la salsa. Quando li avrete scolati tutti, mescolateli delicatamente con un cucchiaio di legno, e servite ben caldi! Se gradite, spolverate con del parmigiano o pecorino grattugiato. 

 

Gnocchi di patate e barbabietola
Gnocchi di patate e barbabietola

 

  • Consiglio: se preferite, potete versare un cucchiaio abbondante di salsa all’interno di ogni piatto, allargarlo delicatamente, ed impiattare gli gnocchi sopra, decorandoli con foglioline di menta fresca. Oppure condirli in padella come scritto sopra, buon appetito!

 

 

 

Precedente Crispelle di riso o zeppole catanesi Successivo Petto di pollo filante alla pizzaiola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.