Crostata di cuori fragole e ricotta

La crostata di cuori fragole e ricotta, è una golosa variante della classica crostata di frutta fresca, crema o marmellata. Farcita con una deliziosa crema di ricotta, fragole fresche e tanti cuori di friabile pasta frolla al posto delle classiche losanghe. Ideale per un’ occasione speciale, un compleanno, un anniversario, san valentino o la festa della mamma. Con questa delizia sarà impossibile non fare breccia nel cuore di chi vorrete stupire. 

NOTA: quando le fragole non sono di stagione, puoi sostituirle con dei lamponi

Curiosità: il giorno 19 aprile si festeggia la GIORNATA NAZIONALE dei dolci al formaggio, ambasciatrice Aurelia Bartoletti, come previsto dal CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO dell’associazione italiana food blogger AIFB

 

Crostata di cuori fragole e ricotta
Crostata di cuori fragole e ricotta

 

Crostata di cuori fragole e ricotta, RICETTA

 

Ingredienti per una crostata da circa 8 / 10 fette 

 

Per la frolla 

  • Farina 500 g
  • Zucchero a velo 200 g
  • Burro 250 g
  • Tuorli, 4
  • Vanillina per aromatizzare, una bustina

 

Per la farcia

  • Fragole fresche, 400 g (oppure lamponi, quando le fragole non sono di stagione) 
  • Ricotta vaccina, 400 g
  • Zucchero 300 g  (150 per la crema di ricotta, 100 per le fragole, e 50 da spolverare sulle fragole e i cuori prima di infornare)
  • Vaniglia Bourbon del Madagascar, qualche goccia (reperibile in ogni grande supermercato)

 

Per la decorazione

  • Zucchero a velo, una spolverata

 

Utensili

  • Stampo per crostate da 24 / 26 cm
  • Matterello
  • Mixer
  • Stampino a forma di cuore, uno medio e uno piccolo (oppure come desiderate voi)

 

Preparazione

  • Iniziate con il lavare e tagliare le fragole a pezzetti, versatele poi in una scodella e conditele con 100 g di zucchero, lasciatele riposare per 2 o 3 d’ore, in questo modo si insaporiranno per bene, ammorbidendo e perdendo il succo in eccesso, che dovrete poi scolare, evitando di far bagnare troppo la crostata in cottura. Potete anche prepararle la sera prima e lasciarla in frigo tutta la notte, meglio ancora! 
  •  Prendete il burro rigorosamente freddo, fatelo a pezzetti e frullatelo in un mixer insieme alla farina, quindi trasferite il tutto in una scodella grande, fate un buco al centro come fareste per la classica fontana, e unite i 4 tuorli e lo zucchero a velo.
  • Aromatizzate la vostra frolla versando una bustina di vanillina, dopodiché iniziate ad impastare con le mani. Dopo qualche minuto rovesciate tutto su un tavolo da lavoro e continuate ad impastare per pochi secondi fino ad ottenere un impasto liscio. La pasta frolla non va lavorata per molto tempo altrimenti rischierà di perdere la sua fragranza, ma solo quel poco che basta per riuscire a formare un panetto. 
  • Una volta ottenuto il panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero a riposare per trenta minuti.
  • In una scodella versate la ricotta con i 150 g di zucchero, qualche goccia di vaniglia e amalgamate con la frusta elettrica fino ad ottenere un composto liscio e cremoso. Fate riposare in frigorifero fino a quando non vi servirà.
  • Trascorso il tempo di riposo della frolla, riprendete il vostro panetto dal frigorifero, tagliatene un quarto che vi servirà poi per fare i cuori, quindi battetelo in superficie con il matterello per farlo ammorbidire, spolverate il piano da lavoro con pochissima farina e iniziate a stenderlo dello spessore di 4 mm circa. Potete stendere la frolla tra due fogli di carta da forno, in modo da non farla attaccare.
  • Imburrate e infarinate lo stampo da crostate battendo via l’eccesso, quindi aiutandovi con il matterello avvolgete la sfoglia di frolla e adagiatela delicatamente sopra lo stampo. Sistematela bene sul fondo e sui bordi, e per tagliare via la frolla in eccesso sarà sufficiente far scorrere sopra il matterello. Con la pressione ricevuta la frolla si staccherà subito dai bordi. Oppure tagliatela via con un coltello. La frolla in eccesso non la gettate, ma bensì unitela al quarto che avete tolto per i cuori. 
  • Praticate dei fori con i rebbi di una forchetta sul fondo dello stampo, quindi versate la crema di ricotta ripresa dal frigorifero, livellate per bene con il dorso di un cucchiaio o una spatola, e versate  le fragole su tutta la superficie in maniera omogenea, terminando con una spolverata leggera di zucchero.
  • Stendete la frolla avanzata ad uno spessore di mezzo centimetro, e con lo stampino a forma di cuore medio, ricavate i cuori con i quali andrete a creare il primo anello di chiusura della vostra crostata. 
  • Mano mano che realizzate i cuori, iniziate ad inserirli: adagiate sul bordo il cuore, con la punta verso il centro della crostata, proseguite mettendone uno accanto all’altro. Una volta terminato iniziate ad inserire quelli più piccoli, sovrapponendoli leggermente a quelli grandi già messi, con la punta rivolta sempre verso il centro della crostata. 
  • Fate l’ultimo giro di cuori ricordandovi di lasciare scoperta la parte centrale della crostata, in modo da far vedere il ripieno rosso delle fragole.
  • Spolverate leggermente i cuori con dello zucchero, in modo da far caramellare la superficie durante la cottura in forno. Infornate a forno preriscaldato a 180° gradi per 25 / 30 minuti circa (forno statico). 
  • Ogni forno è diverso e la cottura può variare, quindi consiglio sempre di non allontanarsi e controllare la cottura della propria crostata, appena sarà ben dorata e sentirete il profumo, potrete sfornare. Se non volete rischiare di farla colorare troppo, potete rivestirla di carta stagnola negli ultimi dieci minuti di cottura. 
  • Sfornate e fate freddare completamente, quindi sformate delicatamente dallo stampo, spolverate con dello zucchero a velo e servite. Se volete, potete inserire tra le fessure qualche pezzettino di fragola fresca, per renderla esteticamente ancora più bella  
  • La crostata di cuori fragole e ricotta, va conservata in frigorifero per un massimo di due giorni.

 

di cuori fragole e ricotta
di cuori fragole e ricotta

 

Segui tutte le ricette e le novità del blog anche sulla pagina facebook Noce Moscata

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Noce Moscata

 

14 Risposte a “Crostata di cuori fragole e ricotta”

  1. Vabbè mi sono letteralmente innamorata della tua foto prima di tutto!!!! colorata..perfetta e romantica!!!!! io amo le crostate con la ricotta..in genere la preparo con il cioccolato e la ricotta ma mi piace l’accostamento con le fragole!!!! brava!!!

    1. Grazie Lucia! Mi hai fatto emozionare! Era esattamente questo che speravo di suscitare negli altri, e il pensiero di esserci riuscita, mi rende davvero felicissima 🙂 Anche io adoro la ricotta, e ti dirò di più….all’inizio avevo pensato di unire tante, ma tante gocce di cioccolato nella farcia, ma poi alla fine, l’ho lasciata semplice 🙂

  2. Ciao, bellissima torta, da provare subito
    Domanda: perchè 4 tuorli nella frolla? Io di solito ne uso due per dsi analoghe Grazie

    1. Ciao Monica! Grazie per i complimenti 🙂 questa è la ricetta di famiglia e l’ho fatta sempre così, viene molto fiabrile, 2 tuorli li metto per metà dose ( 250 g di farina)

  3. Le ricette che trovo su giallozafferano dolci non mi deludono mai ma di solito dopo averne provata una, entro x cercare la prossima. Questa volta, invece, sono tornata perché sento di doverti ringraziare. La crostata cuori ricotta e fragole è sublime ed ha fatto impazzire grandi e piccini. Grazie di cuore e infiniti complimenti!!

    1. Rosa ti ringrazio, questo è in assoluto il più bel complimento che io abbia mai ricevuto, il pensiero di aver soddisfatto chi ci segue con tanta passione, è davvero una gioia immensa, GRAZIE!!!

  4. grazie per la ricetta ,infatti l’ho appena provata ed e’ venuta perfetta ,ho solo un piccolo dubbio le fragole in cottura hanno rilasciato troppo liquido volevo sapere se va bene.ti ringrazio in anticipo per la risposta

    1. Ciao Vincenza! Sono contenta che ti sia piaciuta 🙂 Dunque, è vero che le fragole un pochino di succo lo tirano fuori, però nella ricetta c’è un passaggio dove spiego l’importanza di metterle a riposare in una scodella, tagliate e con lo zucchero, proprio per far spurgare il succo in eccesso che vai poi scolato prima di metterle sulla crema, forse ti è sfuggito? Succede quando ci sono tanti passaggi da leggere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.