Calamarata al sugo di canocchie

Se come me vi piace il sugo di pesce, non potete assolutamente perdere questa semplice e gustosa ricetta! CALAMARATA AL SUGO DI CANOCCHIE: favoloso, velocissimo da preparare e se vi piace, leggermente piccante è il massimo. Ho aggiunto anche qualche triglia, per comodità se non siete pratici a sfilettare il pesce, fatevi pulire le triglie dalla vostra pescheria di fiducia, mentre per le canocchie, è facile e ve lo spiego all’interno della preparazione. Pronti per cucinare insieme? Leggiamo la ricetta, mestoli in mano!

 

Calamarata al sugo di canocchie
Calamarata al sugo di canocchie

 

Calamarata al sugo di canocchie

Ricetta

Ingredienti per 4 / 5 persone

  • Calamarata, 500 g
  • Olio extra vergine di oliva, mezzo bicchiere
  • Cipolla dorata, 1 media
  • Aglio, 1 spicchio
  • Canocchie fresche, 12
  • Triglia fresca da sfilettare, 3 piccole
  • Vino bianco secco, un bicchiere scarso
  • Pelati 125 g
  • Passata di pomodoro 200 g
  • Peperoncino fresco o tritato secco, quanto basta (facoltativo)
  • Timo fresco, qualche rametto o in sostituzione qualche foglia di basilico
  • Sale fino, quanto basta
  • Sale grosso per l’acqua di cottura della pasta, una presa

Preparazione

  • Pulite le canocchie facendo attenzione a non pungervi, staccate delicatamente la testa, le zampine, la coda, e le “alette” sotto la pancia, che una volta rimosse, potrete estrarre facilmente la polpa, che metterete da parte su un piattino. Lasciatene 5 intere per guarnire il piatto alla fine.
  • Sciacquate i filetti di triglia e tagliateli a pezzetti piccoli
  • In una padella capiente versate l’olio e mettete a dorare la cipolla tagliata finemente, con l’aglio a pezzetti, quindi unite il pesce e le canocchie, sia quelle intere che la polpa, e fate insaporire per bene per qualche minuto, quindi alzate la fiamma e sfumate con il bicchiere di vino, lasciate evaporare e ritirare l’intingolo per qualche minuto.
  • Mettete la pila dell’acqua a bollire con una presa di sale grosso
  • Una volta ristretto l’intingolo, versate i pelati schiacciandoli un poco con i rebbi della forchetta, unite la passata, aggiustate di sale, aggiungete il peperoncino e fate cuocere a fuoco basso con il coperchio per mezz’ora circa. Trascorso il tempo alzate il coperchio, assaggiate per verificare che non occorra altro sale, spolverate con qualche fogliolina di timo o basilico, quindi spegnete.
  • Togliete delicatamente le canocchie intere dalla padella e adagiatele su un piattino. Scolate la pasta al dente e unitela in padella, mantecatela a fuoco vivo amalgamando per bene il tutto, quindi impiattate guarnendo ogni piatto con una canocchia intera. Buon appetito! 

 

Segui tutte le novità del blog anche sulla pagina facebook Noce Moscata

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Noce Moscata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.