Panbrioches mortadella e pistacchio

Panbrioches mortadella e pistacchio

panbrioches farcito
panbrioches farcito

Panbrioches mortadella e pistacchio

INGREDIENTI:

  • una confezione da 200/250 gr di philadelphia (o altro formaggio spalmabile a piacere
  • 200 gr circa di mortadella
  • sale e pepe q.b.
  • parmigiano (uns manciata, facoltativo)
  • patè pronto (o pesto di pistacchio)
  • un uovo sbattuto e della polvere di pistacchio per la superficie

PREPARAZIONE:

Un’accoppiata che adoro sono i lievitati e l’abbinamento mortadella e pistacchio tutto italiano! Infatti  in questo post Vi propongo, per la seconda volta, il mio treccione di pan brioche, la cui ricetta trovate qui in questo link:

https://blog.giallozafferano.it/nocediburrodolcesalato/treccia-di-panbrioches-porchetta-ed-asiago/

…ma all’interno stavolta un ripieno del tutto diverso stavolta nessun formaggio e salumi ma al contrario un cremoso patè di  spalmeremo un ripieno cremoso di mortadella e pistacchi!

Iniziamo subito con la preparazione del panbrioches dell’impasto seguendo la ricetta del link che prevede due lievitazioni: il panetto per intero e poi, dopo la farcitura, la realizzazione della Treccia ed un ulteriore lievitazione; all’interno, anziché mettere appunto formaggio e salumi, metteremo il patè di mozzarella fatto con la Philadelphia e la mortadella tritata nel mixer a mo’ di Crema; aggiungete un po’ di sale e pepe e, Se desiderate, anche un po’ di parmigiano per renderlo più saporito; spalmatelo nelle tre sezioni che poi andrete a chiudere per formare il treccione. Una volta Spalmato il patè di mortadella, spalmiamo sopra anche il patè di pistacchio già pronto (se non lo trovate già pronto Potete utilizzare il pesto di pistacchio che si trova in tutti i supermercati oppure direttamente frullando una bella manciata di pistacchi nel mixer fino a quando non uscirà l’olio essenziale e si formerà appunto una crema); realizzate il vostro treccione e infornatelo, dopo avergli spennellato l’uovo sbattuto e distribuito della polvere di pistacchio e dei semini a piacere, a forno alto (circa 200 gradi magari per i primi 10 minuti); quando vedete che si colora un po’ troppo, mettetegli sopra della carta stagnola e abbassate il forno a 180° per Cuocerlo per altri 20/25 minuti circa.

 

Precedente Caprese in mozzarella con salsina di piselli e basilico Successivo Cheesecake ai gelsi e granella di pistacchio (senza cottura)