I miei ” Brioffin “…

 Brioffin …

i brioffin!

I miei ” Brioffin “…

Ingredienti per circa 12 Brioffin:

  • 270 gr di farina manitoba o 0
  • 75 gr di zucchero
  • 50 gr di burro morbido
  • vaniglia
  • 1 panetto di lievito di birra
  • 1 tuorlo + 1 uovo
  • 50 gr di latte
  • 1 tazzina da caffè di latte o acqua

Preparazione:

Il nome ” Brioffin ” che ho voluto dare a queste merendine non è altro che un simpatico connubbio tra una briosche e un muffin: nascono così queste soffici nuvolette da farcire con crema alla nocciola o marmellata..ma possono essere anche gustate con abbondante zucchero a velo o accompagnate da thè o cappuccino!

Iniziate a sciogliere 1/3 di panetto di lievito di birra in una tazzina di latte (o acqua) tiepido con un cucchiaino dello zucchero richiesto, 50 gr di farina e il tuorlo: amalgamare e lasciare riposare per una mezz’oretta per far schiumare l’impasto.

A questo punto impastate questo “lievitino” col resto degli ingredienti, cioè i restanti 220 gr di farina, 70 gr di zucchero, i 50 gr di burro semifuso intiepidito, i 50 gr di latte e l’uovo intero; unitevi un altro terzo di panetto di lievito di birra ed impastare per almeno 10 minuti, affinchè l’impasto diventi liscio e con qualche bolla. Lasciate lievitare per un’oretta circa.

Terminato il tempo e raddoppiato di volume, create dal panetto circa 12 palline piccole che metterete dentro stampi da muffin d’alluminio o d’acciaio imburrati (non in quelli di carta a meno che non siano messi dentro una teglia con stampi da muffin), e lasciate rilievitare anche dentro il forno con la luce accesa fino al raddoppio del volume.

Accendete il forno statico a 200° ed infornate i “Brioffin”, abbassando la temperatura a 180° dopo i primi 5 minuti, per circa 1/4 d’ora totali, cioè appena la superficie è bella dorata. Io ho terminato per sicurezza con altri 3-5 minuti di cottura solo sotto. Sfornate e togliete le Brioffin dallo stampo solo quando si raffredderanno del tutto!!

Potete seguirmi anche su fb: https://www.facebook.com/nocediburrodolcesalato/?ref=hl

Precedente I "friabilissimi" di burro e mandorla Successivo Biscotti per il latte leggerissimi