PASTIERA IN VASOCOTTURA

Con la pastiera in vasocottura credo di aver raggiunto un traguardo che va oltre ogni mia previsione. Il grande classico della pasticceria napoletana, rivisitato con la tecnica della vasocottura. Tutti gli ingredienti della pastiera e tutti i profumi racchiusi in un vasetto. Se mi avessero detto, 5 anni fa, che avrei realizzato la pastiera in vasetto, mi sarei fatta una grande risata. Ogni giorno devo dire grazie al mio gruppo, Il Mondo In Un Vasetto. Un continuo stimolo a migliorarmi, a creare cose nuove, a studiare nuove ricette e renderle il più possibile fedeli all’originale ma in chiave veloce e moderna. Così, dopo aver creato un sondaggio, per capire quali ricette pasquali sarebbero state gradite, ho scoperto che la pastiera è stata la più gettonata. Inutile dirvi che, per più notti, ho “creato” e studiato la ricetta, dovevo capire come creare e mantenere il croccante della frolla, pur cuocendo al vapore dentro a un vasetto, e come mantenere stabile la crema di grano, ricotta e crema, tipica della pastiera. Fortunatamente lo studio delle microonde mi ha portata a capire che latticini e uova vanno cotti a potenza dimezzata. Per la ricetta della pastiera in vasocottura ho voluto mantenere gli ingredienti e le proporzioni della mia pastiera napoletana alle mandorle, infatti il filo conduttore di questa pastiera sono le mandorle, presenti sia nel crumble che nella crema. Se preferite, al posto delle mandorle, potete mettere canditi anche se io trovo che quel croccante sia perfetto nella mia versione in vasocottura. Per facilitarvi i passaggi, la sera prima, potete cuocere il grano in vasocottura, la crema e il crumble, per farli comodamente raffreddare e il giorno dopo assemblare la ricetta.

Ora, bando alle ciance, andiamo a vedere come realizzare la pastiera in vasocottura al microonde.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    18 + 12 per il grano minuti
  • Porzioni:
    8
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per la crema di grano

  • 580 g Grano per pastiera (un vasetto)
  • 150 ml Latte
  • 10 g Burro
  • una Scorza d’arancia

Per la crema

  • Due Uova
  • Un cucchiaio Frumina
  • 3 cucchiai Zucchero
  • 400 ml Latte
  • Una Scorza d’arancia
  • 250 g Ricotta mista
  • 60 g Mandorle (o canditi)
  • qualche goccia Essenza di mandorla (o di acqua di fiori d’arancio)
  • 3 Tuorli
  • due pizzico Sale

Per il crumble alle mandorle

  • 100 g Mandorle pelate
  • 100 g Farina 0
  • 70 g Burro
  • 50 g Zucchero di canna

Preparazione

  1. Scolate, sommariamente il grano precotto, versatelo in un vasetto da litro e unite: la scorza di arancia, il burro e il latte. Mescolate, pulite i bordi del vasetto, chiudete e agganciate. Programmate il microonde a 350 watt (metà della potenza testata), inserite il vasetto e avviate la cottura per 12 minuti.

    Nel frattempo, in un pentolino, preparate la crema. Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve questi ultimi. Versate i tuorli nel pentolino e unite lo zucchero, la frumina, la scorza di arancia e stemperate con il latte a filo. Mescolando con una frusta, unite infine gli albumi e mettete il pentolino sul fuoco. Portate a bollore, mescolando, la crema e spegnete appena inizierà a bollire dolcemente e ad addensarsi. Trasferite la crema in una ciotola, copritela con pellicola e lasciatela raffreddare.

    Lasciate riposare anche il grano in vasetto per venti minuti, poi sganciate, togliete la scorza di arancia e frullate, con un frullatore a immersione. Frullate il grano sommariamente, di modo da mantenerne la struttura. Lasciate raffreddare.

    Ammorbidite il burro. Frullate le mandorle del crumble finemente e trasferitele in una ciotola, aggiungete la farina, lo zucchero e, a piacere, un pizzico di sale. mescolate gli ingredienti secchi e incorporate il burro a pezzetti, lavorando il tutto con la punta delle dita. Fino a ottenere tante piccole briciole.

    Distribuite metà del crumble in una teglia crisp* e cuocete con la medesima funzione per circa 6 minuti, mescolando a metà cottura. Fate lo stesso con l’altra parte del crumble e trasferite il tutto in una ciotola a raffreddare.

     

  2. Una volta freddi il grano e la crema, ponete la ricotta in una ciotola capiente e lavoratela con una frusta, unite lo zucchero, l’essenza di fiori d’arancio o di mandorle e i tre tuorli  e lavorate ancora.

    Tritate le mandorle con un mixer e unitele alla crema di ricotta e aggiungete anche il grano e la crema pasticcera. Mescolate bene il tutto per amalgamare le tre consistenze.

    Distribuite il composto in 6 vasetti da 300/350 ml, battete leggermente i vasetti sul piano, per togliere l’aria, chiudeteli con tappo, guarnizione e ganci.

    Inserite un vasetto alla volta (per avere una cottura uniforme), nel microonde, programmate per 3 minuti a 350 watt e avviate la cottura.

  3.  

    Una volta che i vasetti di crema di pastiera saranno pronti, lasciateli riposare a vasetto chiuso per circa 10 minuti. Poi tirate, dolcemente la linguetta e fate sfiatare. Togliete i ganci e il tappo e fate ambientare la vostra pastiera. Guarnite la crema con il crumble, riproducendo le strisce della frolla. Servite.

    In alternativa potete raffreddare la crema in frigo e poi guarnirla al momento di servirla.

    Io spero che la pastiera in vasocottura vi piaccia come è piaciuta a me, vi aspetto nella mia pagina Facebook NEL TEGAME SUL FUOCO, per avere un riscontro.

    Se volete ricevere assistenza per iniziare a cucinare in vasocottura, iscrivetevi nel mio gruppo IL MONDO IN UN VASETTO.

Consigli

* Se non avete la funzione Crisp, potete cuocere il crumble con la funzione Grill + microonde

** Acquistate la ricotta il giorno prima di realizzare la ricetta e mettetela in un colino a perdere il siero, conservandola in frigo coperta.

Guardate qui se state cercando altri DOLCI IN VASOCOTTURA  e qui per tornare alla HOME

Precedente Stoccafisso accomodato in vasocottura Successivo Pastiera con pasta sfoglia

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.