Minestra di orzo con piselli e pomodoro

La minestra di orzo è un primo piatto davvero gustoso e leggero. Questo cereale è naturalmente a basso indice glicemico, per cui, a differenza del riso, potremo concedercelo più spesso. Oggi ho deciso di realizzare una minestra, arricchita con piselli e pomodoro ma potete utilizzare anche altri tipi di verdure a vostro piacimento. Questa ricetta possiamo realizzarla sia con la pentola a pressione, dimezzando i tempi di cottura dell’orzo, che col metodo tradizionale, in entrambi i casi otterremo un ottimo risultato!

minestra+orzo

Minestra di orzo con piselli e pomodoro

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 grammi di orzo
  • 300 grammi di piselli (vanno bene quelli surgelati)
  • una piccola cipolla fresca
  • un cucchiaino di burro di soia
  • un cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • un dado vegetale (meglio se fatto in casa)
  • un cucchiaio di pomodoro concentrato o 100 ml di passata di pomodoro
  • una presa di sale (solo se necessario)
  • pepe nero
  • qualche ciuffo di prezzemolo

Procedimento:

  1. Pelate e affettate la cipolla. Trasferitela in un tegame, unite il burro vegetale e l’olio e rosolatela dolcemente. Unite i piselli e il pomodoro, insaporite con il dado e mescolate.
  2. Fate cuocere i piselli per 5 minuti e poi unite l’orzo, mescolate e coprite con acqua.
  3. Fate cuocere l’orzo a tegame coperto per il tempo indicato sulla confezione, in genere ci vogliono 40 minuti, mescolate ogni tanto e se necessario unite altra acqua. Se prevedete la cottura in pentola a pressione, mettete un po’ di acqua in meno e dal sibilo calcolate 20 minuti.
  4. A fine cottura aromatizzate con il prezzemolo lavato e tritato e il pepe.

Servite la vostra minestra d’orzo ben calda e se è stata di vostro gradimento lasciate un gradito like alla mia pagina Facebook “Nel tegame sul fuoco” 😉

PROPRIETÀ DELL’ORZO

L’orzo è un cereale antico, ricco di sali minerali e vitamine (E e del gruppo B). La presenza di betaglucani lo rende adatto a chi segue una dieta a basso indice glicemico, poiché quest’ultimo ha la funzione di regolarne il carico. Ricco di proteine e zuccheri semplici l’orzo è anche ricco di fibre, che hanno la funzione di disinfiammare le pareti dell’intestino. L’orzo è un ottimo ricostituente, indicato in caso di spossatezza, stanche fisica, e allattamento. Tra le proprietà dell’orzo vi è anche una funzione anti-colesterolo.

Precedente Ombrina al forno Successivo Bruschetta farcita

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.