Migliaccio senza lattosio

Cremoso e avvolgente il migliaccio senza lattosio. Una ricetta della tradizione napoletana che ho voluto rivisitare per voi, cari lettori. Semolino, latte di avena, uova e tanta scorza di arancia, per dare un tocco aromatico a questa ricetta. Il procedimento è molto semplice e abbastanza veloce, il risultato stupefacente! Il latte di avena, scopro con piacere, non altera né il gusto, né il colore del dolce e ha la stessa resa del latte vaccino.

Se volete realizzare a casa il latte di avena cliccate qui, altrimenti potete acquistarlo già pronto ma badando bene che non abbia zucchero.

migliaccio+senza+lattosio

 

Migliaccio senza lattosio

Ingredienti per 8 persone = uno stampo a cerniera da 24 cm di Ø:

  • 500 ml di latte di avena
  • 180 grammi di semolino
  • 30 grammi di burro di soia
  • un’arancia non trattata
  • 3 uova
  • 130 grammi di zucchero
  • burro di soia e farina per lo stampo

Procedimento:

  1. Versate il latte di avena in una pentola, unite un pezzetto di scorza di arancia e 30 grammi di zucchero, mescolate e portate a bollore. Appena il latte inizia a bollire toglietelo dal fuoco, versate a pioggia il semolino e mescolate contemporaneamente con una frusta fino ad amalgamarlo completamente. Riportate sul fuoco, a fiamma moderata, e fate cuocere la crema di semolino, mescolando con un cucchiaio, per 5 minuti. Spegnate, lasciate intiepidire e togliete la scorza.
  2. Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve questi ultimi, con le fruste. Ai tuorli aggiungete gli altri 100 grammi di zucchero e la scorza di arancia grattugiata, e montateli fino ad avere una crema liscia e chiara.
  3. Imburrate lo stampo, infarinatelo, facendo cadere via la farina in eccesso. Preriscaldate il forno a 170°.
  4. Unite ai tuorli montati la crema di semolino incorporatela completamente. Infine, con movimenti dal basso verso l’alto, unite gli albumi montati. Versate il composto della torta di semolino nello stampo, livellate con il dorso di un cucchiaio e infornate per un’ora circa, o fino a che la torta avrà un bel colore dorato e lo stecchino ne uscirà asciutto. Sfornate e lasciate intiepidire. Trasferite il migliaccio senza lattosio su una gratella e lasciate raffreddare.

Gustate il vostro migliaccio accompagnato da un buon te o osatelo con una cioccolata calda… io vi aspetto nella mia pagina Facebook “Nel tegame sul fuoco” per sapere se anche voi avete trovato il migliaccio senza lattosio goloso e aromatico!

Precedente Torta di mele in vasetto Successivo Cose da foodblogger

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.