Latte di avena fatto in casa

Il latte di avena fatto in casa è molto semplice da realizzare ed economico, inoltre, in questo modo sappiamo cosa mettiamo nel bicchiere. Ciò che vi occorrerà per prepararlo in casa è un frullatore ad immersione (o il Bimby), una caraffa e un colino a maglia fitta (se non lo possedete potete utilizzare un canovaccio di cotone pulito). Ottimo e rinfrescante da gustare così o come base a creme, torte e frullati. I fiocchi di avena avanzati, inoltre, saranno un’ottima base a budini e torte. Adesso passiamo alla ricetta del latte di avena preparato in casa.

latte+di+avena+autoprodotto

 

Latte di avena fatto in casa

Ingredienti per un litro di latte:

  • 100 grammi di fiocchi di avena
  • un litro di acqua a temperatura ambiente

Occorrente: una caraffa di vetro – un frullatore ad immersione – un cucchiaio – un colino a maglie fitte oppure un canovaccio –

Procedimento:

  1. Versate dentro la caraffa i fiocchi di avena. Versate sopra l’acqua e mescolate. Coprite la caraffa con un canovaccio e riponetela in un luogo buio per 24 ore.
  2. Trascorso il tempo di riposo mescolate l’acqua e avena, inserite il frullatore ad immersione e frullate bene. Filtrate il latte di avena facendolo passare attraverso un colino, schiacciate bene con il dorso del cucchiaio di modo da far fuoriuscire tutte le sostanze.
  3. Mescolate il latte di avena filtrato.

Se questo latte vegetale lo avete preparato per sorseggiarlo vi consiglio di dolcificarlo con un cucchiaio di zucchero di cocco (a basso ig) o zucchero di canna. Se piace si può aggiungere un tocco di cannella. Altrimenti lasciate il vostro latte di avena in purezza, coprendo la caraffa con pellicola e riponendola in frigo dove si conserverà per 4 giorni.

Proprietà dell’avena: questo cereale è un vero toccasana per il nostro organismo, digeribile, ricco di vitamine del gruppo B, adatto a chi soffre di problemi al colon. L’avena non causa picchi glicemici, quindi risulta molto utile per chi è a dieta… vi rimando a questo sito per ulteriori approfondimenti.

Se vi è piaciuta questa ricetta o se volete rimanere aggiornati sulle nuove vi aspetto nella mia pagina Facebook “Nel tegame sul fuoco“.

Per questa ricetta ho tratto ispirazione dal libro Formaggi veg.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.