Lasagne in vasocottura

Eccoci, cari lettori, ad un altro appuntamento con la vasocottura. Le lasagne in vasocottura. Una ricetta della tradizione, le lasagne alla bolognese, rivisitata in chiave moderna, quindi veloce e monoporzione. Due anni fa, circa, vi ho proposto le lasagne con zucchine in vasocottura, ricetta che mia figlia non fa che chiedermi più e più volte, perché risultano morbide e più gustose che cotte con il metodo tradizionale. La settimana scorsa ho dato un corso sulla vasocottura  e, lì per lì, ho improvvisato una lasagna, inutile dirvi che sono state un successo! Ho preparato il ragù alla bolognese qualche ora prima e l’ho arricchito, a fine cottura, con panna, invece della besciamella*. Ho assemblato il tutto come se lo facessi in una teglia e poi via al microonde. Il risultato, come vi ho già detto, morbide e gustose, cotte perfettamente e si manterranno in frigorifero per almeno 15 giorni, grazie al sottovuoto.

lasagne+alla+bolognese+in+vaso+cottura+microonde

Lasagne in vasocottura

Ingredienti per 4 vasetti da 500 grammi= 4 persone:

  • 600 grammi di ragù alla bolognese 
  • 8 sfoglie di lasagna
  • 200 ml di panna o besciamella
  • 120 grammi di scamorza
  • 40 grammi di parmigiano reggiano grattugiato

Procedimento:

  1. Mescolate al ragù la panna o la besciamella. Grattugiate la scamorza con una grattugia a fori larghi.
  2. Tagliate, come vedete nel video, le lasagne in più pezzi, di modo che possano entrare comodamente nel vasetto.
  3. Prendete un vasetto e inserite due cucchiai di ragù, adagiate un pezzo di lasagna, aggiungete un cucchiaio di ragù, un cucchiaino di scamorza grattugiata e proseguite con un altro strato di lasagna. Continuate fino a creare 4 strati di lasagna, ultimando con un cucchiaino di parmigiano.
  4. Pulite bene i bordi del vasetto e chiudete con il gancio.
  5. Programmate il microonde a 800 Watt, per 6 minuti, e “infornate”. Al termine della cottura estraete il vasetto al microonde, aiutandovi con un guanto da forno, e lasciate riposare per almeno 30 minuti, durante il riposo la lasagna continuerà a cuocere. NON tentate di aprire il vasetto mentre è ancora caldo, così come non fareste con una pentola a pressione.
  6. Per poter gustare la vostra lasagna, programmate il microonde a 800 Watt, per 3/4 minuti. Sganciate il ferma tappo, inserite il vaso nel microonde e avviate. Entro questo tempo il tappo si alzerà da solo grazie alla spinta del vapore che si creerà all’interno.
  7. Se, invece, volete conservare le lasagne in vasocottura, dopo la prima cottura lasciatele raffreddare completamente e poi riponetele in frigo, dove si conserveranno in frigo fino a 15 giorni. Per gustarle procedete come al punto 6 ma ci vorrà qualche minuto in più se il vasetto è freddo di frigo.

Ecco a voi la video ricetta DELLE LASAGNE IN VASOCOTTURA

 

*Perché la panna e non la besciamella? Perché la besciamella richiede una gratinatura che al microonde non avviene, mentre l’uso della panna smorza il sapore del ragù mantenendolo morbido. In alternativa potete usare 200 grammi di besciamella se lo ritenete.

Avete ancora dubbi sul mio* metodo della vasocottura? Leggete qui, ci sono tutti i quesiti e i chiarimenti su questa meravigliosa tecnica. Io, come sempre, vi aspetto nella mia pagina Facebook “nel tegame sul fuoco” (certo, come dice la mia collega, il nome del mio blog andrebbe cambiato) Se volete ancora consigli dai miei lettori che cucinano con questo metodo iscrivetevi al gruppo Facebook IL MONDO IN UN VASETTO

*Perchè ci tengo a sottolineare MIO? Tre anni fa pubblicai la mia prima ricetta in vasocottura, ignara del successo che avrebbe avuto… il metodo lo appresi dallo chef Montersino che metteva sottovuoto i barattoli PRIMA di mandarli in cottura. Io, dopo molti tentativi, non avendo l’apparecchio del sottovuoto, ho saltato questo passaggio, modificando il metodo che così diventò MIO. Ahimè, ogni cosa ha il suo rovescio della medaglia… e oggi, che la vasocottura spopola sul web e non, molte persone, molti siti, molti “chef”, hanno pubblicato ricette e consigli copiando il mio metodo, citando Montersino e non me (forse perché fa più chic).

Precedente Cose da foodblogger Successivo Riso e patate al forno

4 commenti su “Lasagne in vasocottura

  1. Scusa la perplessità non sul metodo ma sul vasetto: ma non si è sempre sentito dire che accessori di metallo NON vanno assolutamente messi nel microonde? Siccome mi è “piovuto” tra capo e collo come eredità, prima di bruciare tutto vorrei chiarirmi questo dubbio.
    Grazie se mi vorrai rispondere, ciao Florida Ginesi

    • neltegamesulfuoco il said:

      Ciao Florida, in effetti il metallo NON va in microonde, ma i ganci dei vasetti son fatti di una lega simile al porta piatto crisp- Se ti va iscriviti al gruppo Facebook Il mondo in un vasetto troverai anche mie lettori che realizzano ricette in vasocottura. Un abbraccio

  2. rosa il said:

    Il mio forno a microonde ha solo potenze prestabilite da 600w si passa a 900w come mi posso regolare con i tempi di cottura?

    • neltegamesulfuoco il said:

      Ciao Rosa. Puoi provare a cuocere a 900, qualora dovesse fare qualche scintilla, spegni e imposta a 600, stai tranquilla che troviamo la soluzione. Se ci sei su Facebook ti puoi iscrivere nel gruppo dedicato alla vasocottura “Il mondo in un vasetto

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.