Involtini di pollo al limone

Gli involtini di pollo al limone, cotti con il metodo della vasocottura, sono teneri e gustosi. In soli sei minuti di cottura al microonde avremo la possibilità di gustare un secondo piatto e che si potrà conservare per moltissimi giorni in  frigo, grazie al sottovuoto. In genere, gli involtini, li imbottisco con formaggi vari e/o salumi, ma stavolta ho lasciato agli aromi la possibilità di esaltare il gusto a questa carne magra e leggera. Così, nel pangrattato, ho messo aromi, scorza di limone e rosmarino, poi ho avvolto le fettine e le ho mandate in cottura  nei vasetti, condendo il tutto con olio, aromi e succo di limone.

pollo+cotto+in+vasetto

Involtini di pollo al limone

Ingredienti per 2 persone:

  • 6 fettine di petto di pollo (circa 120 grammi a persona)
  • 6 cucchiai di pangrattato
  • due spicchi di aglio
  • sale
  • pepe nero
  • un rametto di rosmarino
  • un limone non trattato
  • un rametto di prezzemolo
  • due cucchiaini di olio extra vergine di oliva

Procedimento:

  1. Frulliamo il pangrattato con una presa di sale, il pepe, qualche ago di rosmarino, un po’ di scorza di limone grattugiata e il prezzemolo lavato.
  2. Adagiamo le fettine di pollo su un tagliere e farciamole con un cucchiaio di pangrattato, arrotoliamole e adagiamole sul fondo dei vasetti. Mettendone 3 per vasetto.
  3. Condiamo gli involtini di pollo con l’olio e poco succo di limone, aggiungiamo qualche ago di rosmarino e un po’ di scorza di limone grattugiata.
  4. Puliamo bene i bordi dei vasetti e chiudiamo con tappo, guarnizione e ganci. Programmiamo il microonde a 800 Watt per 6 minuti, inseriamo un vasetto alla volta e avviamo.
  5. Appena terminata la cottura, togliamo il vasetto e lasciamolo raffreddare, vi ricordo che più riposa e più gustoso verrà. Nel frattempo cuociamo l’altro vasetto.
  6. Ora possiamo decidere se riporre in frigo gli involtini di pollo al limone o se consumarli. Nel secondo caso, sganciamo, mettiamo in microonde a 800 Watt per 3/4 minuti (se la pietanza è a temperatura ambiente). La spinta del vapore aprirà dolcemente il tappo, togliendo il sottovuoto.
  7. Trasferiamo i nostri involtini in un piatto e arricchiamoli con scorza di limone grattugiata sul momento.

Io vi auguro buon appetito e vi aspetto nella mia pagina Facebook “Nel tegame sul fuoco”.

Se volete confrontarvi con i miei lettori e volete ricevere assistenza per muovere i primi passi nel mondo della cottura in vaso, iscrivetevi nel gruppo “Il mondo in un vasetto“.

Precedente Pomodori ripieni in vasocottura Successivo Finocchi in vasocottura

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.