Cose da foodblogger

Cari lettori, oggi, il mio blog compie tre anni. Così ho deciso di raccontarvi un po’ di cose da food blogger o, meglio, vita da food blogger! Eh sì, molti si chiedono che vita fa la food blogger, un lavoro-non-lavoro per molti, per altri un mistero… si pensa, infatti, che la vita da food blogger sia una pacchia! Ebbene, in parte lo è; se penso che grazie a questo spazio virtuale sto realizzando i miei sogni avete pienamente ragione! Dall’altra parte, però, c’è tanto, tantissimo lavoro. Tre anni fa (anzi 4 ma questa è un’altra storia), mentre curiosavo tra le ricette Giallo Zafferano, trovo la scritta “apri il tuo blog”. Eh, dico, come si fa, la fate facile voi… “apri il tuo blog” ma io so a malapena accendere un computer.

Ma come sempre, io la notte rimugino… Mi dico cosa sarai mai? Scrivere le mie ricette in un diario e guadagnare tanti soldini (che con questa crisi non bastano mai e poi mi piace essere indipendente). Sarebbe stato facile se fosse andata così!

Veniamo ai punti chiave o, meglio, alle domande chiave:

  • apro un blog e ci butto lì le mie ricette
  • come si compila un articolo e cosa sono tutti quei simboli lì?
  • ah, ci devo mettere le foto, meno male che ho la mia tascabile…
  • SEO ma cosa vorrà mai dire?
  • okay ho scritto le mie ricette ma come mai le visite sono sempre a zero?
  • ah, ma c’è il forum che mi offre assistenza (chissà se posso chiedere l’amicizia alle admin o sarà troppo?)
  • ma perché molte ricevono tante visite e io no? Eppure tutti a casa mi fanno i complimenti per le ricette

Nel frattempo è quasi passato un anno…

Inizio ad arrabbiarmi… penso che mollerò tutto… no aspetta, c’è qualcuno che ha commentato una mia ricetta :-O

Rivediamo i punti chiave o le parole chiave:

  1. Okay buttarci dentro le ricette ma un po’ di attenzione a come scrivi e poi guarda quelle foto! Tu apriresti il link di una foto così brutta?
  2. Ho trovato il tutorial di “Santo” Altervista che mi dice come compilare un articolo. Oh mio Dio, dove ho vissuto fino ad ora?
  3. Potevo mai pretendere che Google mi vedesse con quei campi del SEO inesistenti? Ah, c’è pure l’anteprima…
  4. Le admin mi incitano a far meglio e mi dicono di non perdere la speranza… ma come sono simpatiche, disponibili e soprattutto preparate nel settore. Ma perché non gli ho chiesto prima l’amicizia e i consigli?
  5. Ohhh, le visite nel mio blog aumentano… sono a posto!

Eh no! Troppo facile!

Le cose da food blogger non finiscono mai!

Queste, ad esempio, sono l’evoluzione delle mie foto… questa era la mia “meravigliosa” salsa di pomodoro… la mia prima ricetta…

Questa è una delle poche foto che ritengo belle… perchè di imparare non si finisce mai…

te ai lamponi

No comment, vero?

Torniamo ai punti chiave…

  1. Studiare: già, studiare questo è ciò che deve fare una food blogger! Strategie, marketing, come muoversi nei social, fotografia, e, non per ultimo, ricette innovative, alternative al “già visto”.
  2. Attrezzarsi: tavole, tovaglioli, piatti e piattini, tazze e tazzine; detto in gergo “props” ma questo l’ho scoperto solo da poco.
  3. Lavorare senza sosta: quando tutti fanno festa la food blogger lavora! E’ proprio in quel momento che gli utenti vogliono tante ricette e così via a cucinare, fotografare e pubblicare, condividere a iosa su tutti i social.
  4. Sana competizione: trovo che sia vitale! Competere con le più grandi blogger significa, ogni giorno, aver voglia di far meglio e di più. D’altronde la competizione c’è in tutti i tipi di lavoro.
  5. Cosi oggi la mia vita da food blogger è, oggi, tanto lavoro, tanto impegno, tanti investimenti… Ho acquistato di recente una reflex, e poi l’obiettivo adatto al food.
  6. Cerco ovunque tavole e basi adatti alle foto (anche vicino ai cassonetti).
  7. Quando la giornata è bella luminosa non esco ma cucino e fotografo.
  8. Quando la giornata è brutta sistemo i vecchi articoli, questi ultimi, ormai, li scrivo in 15 minuti…
  9. Quando vado in bagno condivido i miei post… ops, scusate! Ma queste sono cose da food blogger!

Insomma la mia vita da food blogger è intensa come o più che in un posto di lavoro ma… sono felice! Sto realizzando il mio sogno e questo per me è molto importante! Oggi sono una felice food blogger che si impegna a tempo pieno e so che ho tanto ancora da imparare. Se mi avessero detto, tre anni fa, che avrei raggiunto certi risultati, non ci avrei creduto; se mi avessero detto che è una strada in salita ma solo se ci metti tanto impegno… beh, vi assicuro, che l’avrei fatto tante volte, perché io amo le sfide. La soddisfazione che i miei lettori mi danno non ha prezzo. Continuerò a fare la food blogger, darò il meglio di me e spero che voi cresciate con me!

Ringrazio tutto il mondo che gira attorno a Giallo Zafferano e Altervista, senza di loro oggi non sarei qui a raccontarvi le mie cose da food blogger!

Se volete farmi gli auguri del compleanno del mio blog, mi trovate anche nella pagina Facebook!

Precedente Migliaccio senza lattosio Successivo Lasagne in vasocottura

8 commenti su “Cose da foodblogger

    • neltegamesulfuoco il said:

      Ciao Mire! Grazie mille. Come puoi leggere ci va tanto studio e impegno ma se ci sono riuscita io puoi riuscirci anche tu!

    • neltegamesulfuoco il said:

      Stephanie che piacere averti qui! Grazie. Lo spero anch’io… sappiamo bene che quando c’è ricerca dell’originale ci va più tempo. Ma ce la faremo!

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.