Brioche col tuppo a lievitazione naturale

Ecco a voi le tipiche brioche siciliane! Le brioche col tuppo a lievitazione naturale vi delizieranno farcite con il gelato ma non disdegnano di essere inzuppate nel cappuccino! Piuttosto che le foto, per il procedimento, ho preferito creare una video ricetta, così potrete vedere come pirlare l’impasto e dare a tutte la stessa forma! Più semplice di così! Alcune persone  mi hanno chiesto di chiamarle in italiano, cioè brioche col toupè, ma chi sono io per alterare un nome che fa parte delle origini, della propria terra? Donne di tutte le regioni unitevi e preparate le brioche col tuppo, perché per le cose buone bisogna aprire le proprie menti e viaggiare, scoprirete un mondo di gusto e di tradizioni.

Brioche col tuppo a lievitazione naturale

Brioche col tuppo a lievitazione naturale

Ingredienti per 10 brioche:

  • 300 grammi di farina 400 W * per lo spolvero
  • 100 grammi di licoli o lievito madre o 5 grammi di lievito di birra
  • un cucchiaino di miele
  • 50 grammi di zucchero
  • 100 ml di latte tiepido
  • un uovo
  • 40 grammi di burro morbido
  • un cucchiaio di rum o qualche goccia di essenza di rum
  • un pizzico di sale
  • un tuorlo e poco latte per pennellare

Procedimento:

  1. Preparate l’impasto delle brioche: mettete la farina, il lievito, il miele, lo zucchero ed il latte in una ciotola o meglio planetaria. Impastate il tutto fino ad avere un composto omogeneo.
  2. Unite l’uovo e continuate ad impastare, unite il sale, il rum e incorporate. Unite un pezzettino alla volta di burro, incorporando il successivo quando il primo si sarà assorbito. Quando avrete un impasto che si stacca dalle pareti, elastico ed omogeneo mettetelo in una ciotola a lievitare. Le prime due ore a temperatura ambiente e poi in frigo per una notte coperto da pellicola. Oppure a temperatura ambiente fino al raddoppio (circa 3/4 ore).
  3. Infarinate un piano e versate l’impasto lievitato, con un tarocco o coltello tagliatelo in pezzi. Pesate i pezzi di modo da ottenere 10 porzioni da circa 80 grammi e 10 da circa 20 grammi.
  4. Formate delle palline facendo rotolare tra il palmo ed il piano le palline tutti i pezzi.
  5. Trasferite le palline grandi su due teglie rivestite di carta forno, con i polpastrelli pigiate al centro di modo da creare un incavo.
  6. Sbattete il tuorlo con il latte e pennellate le basi, adagiate al centro i pezzetti da 20 grammi, pennellate il tutto e ponete a lievitare per un’ora in forno spento.
  7. Preriscaldate il forno a 200° e infornate le brioche col tuppo, dopo 15 minuti abbassate la temperatura a 170° e proseguite la cottura per altri 10/15 minuti. Estraete dal forno le brioche quando saranno ben dorate da tutti i lati.

Sfornate le brioche col tuppo a lievitazione naturale e lasciatele raffreddare su una gratella.

Gustate le brioche con del buon gelato, altrimenti conservatele in un sacchetto per alimenti, potete anche congelarle.

Se vi è piaciuta la mia ricetta e volete rimanere aggiornati sulle nuove proposte vi aspetto nella mia pagina Facebook “Nel tegame sul fuoco“. Se con lo stesso impasto volete realizzare qualcosa di diverso qui c’è una ciambella di brioche che fa anche la sua bella figura!

Brioche col tuppo a lievitazione naturale

brioche siciliane con lievito madre

Precedente Dulce de leche col Bimby Successivo Gnocchi ricetta perfetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.