Brasato al barolo in vasocottura

Con il brasato al Barolo in vasocottura, cari lettori, oggi voglio stupirvi. Un grande classico, rivisto in chiave moderna, tenero e gustoso. Già, perché come sappiamo, per rendere tenera la carne cotta al microonde è davvero un’impresa. Le fibre della carne sono tenaci e hanno bisogno di lunghe cotture per intenerirsi. Cosi ho provato e riprovato, fino a ottenere un brasato cotto in vasetto che si scioglieva in bocca. In venti minuti potremo cuocere un brasato al barolo tenero e il vantaggio è che potremo conservarlo per 15 giorni in frigo. Una ricetta perfetta per i giorni di festa da preparare in largo anticipo!

brasato al barolo in vasocottura al microonde
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:40 + 10 minuti
  • Porzioni:6
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 800 g Carne di manzo (Noce o vena)
  • 300 ml Barolo
  • 2 Chiodi di garofano
  • 1 Cannella in stecche
  • Qualche Pepe nero in grani
  • 1 foglia Alloro
  • 1 rametto Rosmarino
  • 1 Cipolla
  • 2 Carote
  • 1 costa Sedano (Piccola)
  • 40 g Burro
  • 4 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 4 pizzichi Sale

Preparazione

  1. Ponete la carne in un contenitore alto e rettangolare. Pelate la cipolla, il sedano e le carote, tagliate il tutto in pezzi grossolani e metteteli nel contenitore.

    Aggiungete le erbe e le spezie e versate il Barolo. Lasciate marinare la carne per circa 5 ore, o tutta la notte in frigo, rigirandola ogni tanto, di modo che si aromatizzi uniformemente.

  2. Una volta che la carne avrà preso un bel color del vino, scolatela dalla marinata e tenete da parte quest’ultima. Scaldate in una padella il burro e nel frattempo tagliate in due, con un coltello affilato, il pezzo di carne. Rosolate bene la carne, rigirandola spesso, di modo che prenda un bel colore.

    Trasferite i due pezzi di carne in due vasetti da litro e versatevi sopra la marinata, con tutte le verdure evitando, però di inserirvi le spezie*.

    Salate e condite il tutto con olio, pulite i bordi dei vasetti, chiudete e agganciate.

     

  3. Inserite un vasetto nel microonde e avviate a 750 watt (o alla vostra potenza testata), per 6 minuti. Trascorso il primo tempo di cottura, resettate il microonde e impostatelo a 500 watt per 14 minuti, avviate la cottura.

    Una volta che la seconda cottura sarà terminata, togliete con le dovute attenzioni il vasetto dal microonde, avvolgetelo con un panno, meglio se in pile, e/o trasferitelo vicino a una fonte di calore. Io l’ho appoggiato sul termosifone e l’ho lasciato riposare tutta la notte. Cuocete l’altro vasetto.

    Una volta che il vasetto con il brasato sarà freddo e avrà smesso di bollire, potete riporlo in frigo per 15 giorni, dove si conserverà bene, grazie al sottovuoto.

    Per togliere il sottovuoto al vasetto, sganciate, mettete il vasetto nel microonde e avviate a 750 watt per circa 5 minuti.

    Togliete la carne dal vasetto, adagiatela su un tagliere e affettatela. Se preferite potete frullare la salsa con le verdure e utilizzarla per condire la carne. Questa salsa è ottima anche per condire gli agnolotti.

    Servite il vostro brasato al Barolo in vasocottura ma non dite a nessuno che non lo avete cotto per 2 ore e mezza!

    Il brasato ben si accompagna alle patate in vasocottura o ai cavolini di Bruxelles in vasocottura.

Dove potete seguirmi…

La tecnica della vasocottura al microonde vi affascina, iscrivetevi nel mio gruppo di assistenza DAL TEGAME AL VASETTO, per ricevere assistenza.

Non dimenticate di seguirmi sulla pagina Facebook NEL TEGAME SUL FUOCO, per rimanere aggiornati sulle nuove proposte.

Precedente Besciamella di pesce Successivo Angelica ciambella glassata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.