Branzino al pistacchio

Ecco una ricetta leggera, un modo diverso e gustoso di presentare il pesce. Il branzino al pistacchio. Fatevi sfilettare un branzino, aromatizzatelo con pane nero grattugiato, granella di pistacchi e altri aromi e via in forno… il risultato vi delizierà! La cottura in forno renderà croccante la panatura lasciando integra e morbida la carne del branzino mentre il gusto del famosissimo pistacchio di Bronte esalterà il piatto.

  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:2
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Un Branzino (spigola) (da 400 grammi)
  • 40 g Pistacchi non salati
  • 50 g Pangrattato
  • Un rametto Prezzemolo (bel)
  • Un spicchio Aglio (piccolo)
  • Due cucchiaio Olio extravergine d’oliva
  • Un pizzico Sale

Preparazione

    1. Fatevi sfilettare, se come me non siete capaci, il branzino dal vostro pescivendolo di fiducia, facendovi lasciare la pelle (non gettate via la testa e la lisca a fine articolo vi indicherò come utilizzarli).
    2. Eliminate con una pinzetta eventuali spine dai filetti di pesce. Tritate in un mixer i pistacchi, senza ridurli in polvere (farà piacere trovare qualche pezzetto di più grosso tra i denti). Togliete i pistacchi e mettete nel mixer: l’aglio pelato, il prezzemolo lavato, il pangrattato, il sale ed il pepe, frullate il tutto e alla fine unite i pistacchi e mescolate. Trasferite la panatura al pistacchio in un piatto piano. In un altro piatto mettete l’olio.
    3. Preriscaldate il forno a 180°-200°. Passate i filetti nell’olio, solo dalla parte della carne, e poi nel pangrattato facendo aderire bene l’impanatura.
    4. Trasferite i filetti in una teglia e infornate per circa 20 minuti o fino a quando la panatura sarà bella croccante.

    Servite ben caldi i vostri filetti di branzino al pistacchio e buon appetito.

    Con la testa e la lisca potete ricavare un buon brodetto di pesce e condirci un buon piatto di spaghettini o, meglio, pastina. Fatele cuocere per 15-20 minuti in un tegame con acqua, olio, prezzemolo, uno spicchio di aglio, due pomodorini e poco sale. Filtrate il tutto e poi fate cuocere la pasta. Se preferite ho questa versione  del brodetto in vasocottura, si potrà cuocere in 6 minuti e si potrà conservare in frigo per 15 giorni!

    Se vi piacciono le mie ricette e volete rimanere aggiornati sulle nuove vi aspetto nella mia pagina Facebook NEL TEGAME SUL FUOCO.

Precedente Spaghetti con la mollica alla calabrese Successivo Panzanella di calamari

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Branzino al pistacchio

Ecco una ricetta leggera, un modo diverso e gustoso di presentare il pesce. Il branzino al pistacchio. Fatevi sfilettare un branzino, aromatizzatelo con pane nero grattugiato, granella di pistacchi e altri aromi e via in forno… il risultato vi delizierà! La cottura in forno renderà croccante la panatura lasciando integra e morbida la carne del branzino mentre il gusto del famosissimo pistacchio di Bronte esalterà il piatto.

Branzino al pistacchio

Branzino al pistacchio

Ingredienti per 2 persone:

  • un branzino da 400 grammi circa
  • 40 grammi di pistacchi non salati
  • 50 grammi di pangrattato di pane di segale o crusca o integrale
  • un bel rametto di prezzemolo
  • pepe nero macinato sul momento
  • un piccolo spicchio di aglio
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Procedimento:

  1. Fatevi sfilettare, se come me non siete capaci, il branzino dal vostro pescivendolo di fiducia, facendovi lasciare la pelle (non gettate via la testa e la lisca a fine articolo vi indicherò come utilizzarli).
  2. Eliminate con una pinzetta eventuali spine dai filetti di pesce. Tritate in un mixer i pistacchi, senza ridurli in polvere (farà piacere trovare qualche pezzetto di più grosso tra i denti). Togliete i pistacchi e mettete nel mixer: l’aglio pelato, il prezzemolo lavato, il pangrattato, il sale ed il pepe, frullate il tutto e alla fine unite i pistacchi e mescolate. Trasferite la panatura al pistacchio in un piatto piano. In un altro piatto mettete l’olio.
  3. Preriscaldate il forno a 180°-200°. Passate i filetti nell’olio, solo dalla parte della carne, e poi nel pangrattato facendo aderire bene l’impanatura.
  4. Trasferite i filetti in una teglia e infornate per circa 20 minuti o fino a quando la panatura sarà bella croccante.

Servite ben caldi i vostri filetti di branzino al pistacchio e buon appetito.

Con la testa e la lisca potete ricavare un buon brodetto di pesce e condirci un buon piatto di spaghettini o, meglio, pastina. Fatele cuocere per 15-20 minuti in un tegame con acqua, olio, prezzemolo, uno spicchio di aglio, due pomodorini e poco sale. Filtrate il tutto e poi fate cuocere la pasta.

Se vi piacciono le mie ricette e volete rimanere aggiornati sulle nuove vi aspetto nella mia pagina Facebook.

filetti di branzino impanati al forno

Precedente Confettura di mele light Successivo Pasta con spada e melanzane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.