Crea sito

Baccalà alla napoletana in vasocottura

Cari lettori, oggi, vi offro il baccalà alla napoletana in vasocottura! Un secondo piatto della tradizione campana a base di baccalà, rivisitato in chiave moderna e veloce, risultando, però, molto gustoso. La ricetta originale del baccalà alla napoletana prevede una doppia cottura: la frittura dei filetti di baccalà infarinati e poi la cottura nel pomodoro, arricchito con olive, pinoli e aromi. Ovviamente, non potevo snaturare completamente la ricetta e ho riprodotto tutti i passaggi, cuocendo, però, al microonde. Così il baccalà alla napoletana lo cuoceremo, sì, nel vasetto ma prima faremo friggere il baccalà al microonde. Vi assicuro che il risultato è strepitoso!

Baccalà alla napoletana in vasocottura al microonde
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 8 fette Baccalà dissalato
  • 120 g Farina
  • un bicchieri Olio di semi di girasole (scarso)
  • 400 ml Polpa di pomodoro
  • 4 spicchi Aglio
  • 8 Olive nere Greche
  • un cucchiai Capperi sotto sale
  • 4 cucchiaini Pinoli
  • un mazzetti Prezzemolo
  • 4 cucchiaini Olio extravergine d'oliva
  • Sale (facoltativo*)

Preparazione

Per friggere il baccalà

  1. Lavate e asciugate bene , con carta assorbente, i filetti di baccalà. Trasferite i filetti di baccalà in un sacchetto di plastica per alimenti, versate la farina, chiudete il sacchetto e agitate bene, per infarinare i pezzi di pesce.

    Versate l’olio in una teglia Crisp, preriscaldate l’olio in microonde alla massima potenza per 4 minuti.

    Con la dovuta cautela, togliete la teglia dal microonde e adagiate i pezzi di baccalà. Rimettete la teglia nel microonde avviando alla funzione Crisp per 4 minuti, rigirate i pezzi di pesce e proseguite la cottura per altri 3 minuti. Togliete il baccalà fritto dal microonde e trasferite i pezzi su un foglio di carta assorbente.

Nel frattempo

  1. Dissalate, sotto l’acqua corrente i capperi.

    Pelate e tritate gli spicchi di aglio, trasferiteli in una ciotola di vetro e aggiungete i pinoli, le olive denocciolate e tagliate a filetti, i capperi e il prezzemolo tritato. Unite al trito la polpa di pomodoro, l’olio e mescolate.

    Mettete la ciotola nel microonde e fate cuocere per 6 minuti a 750 watt.

Per la cottura nei vasetti

  1. Inserite due pezzi di baccalà in un vasetto da 500 ml, versate sopra un quarto della polpa di pomodoro condita, avendo cura di suddividere equamente il trito.

    Pulite bene il bordo del vasetto, chiudetelo e agganciate. Inseritelo nel microonde e avviate a 750 watt ( o alla vostra potenza testata) per 4 minuti. Nel frattempo assemblate gli altri vasetti.

    Al termine della cottura del primo vasetto, estraetelo dal microonde e lasciatelo riposare per circa venti minuti. Tempo durante il quale si formerà il sottovuoto e si ultimerà la cottura. Nel frattempo cuocete gli altri vasetti.

    Ora il vostro baccalà alla napoletana, cotto in vasetto, è pronto per essere conservato in frigo fino a 15 giorni o per essere servito. Per togliere il sottovuoto vi basterà sganciare, mettere il vasetto in microonde e avviare alla stessa potenza impiegata per cuocere. La spinta del vapore aprirà agevolmente il vasetto.

    Servite il vostro baccalà e buon appetito!

    *Aggiungete il sale alla polpa di pomodoro solo se la sapidità naturale del baccalà ve lo consente. Tenendo conto anche che i capperi e le olive sono salate.

Dove potete trovarmi

La tecnica della vasocottura vi incuriosisce e volete ricevere assistenza per iniziare e/o volete confrontarvi con i miei lettori? Iscrivetevi nel gruppo IL MONDO IN UN VASETTO

Non dimenticate di seguirmi su Facebook nella mia pagina NEL TEGAME SUL FUOCO, per rimanere aggiornati sulle nuove proposte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.