Acqua allo zenzero

Dissetante, depurativa e aromatica l’acqua allo zenzero! Oggi sono andata all’ortofrutta e la mia amica, con la quale scambio sempre volentieri 4 chiacchiere, mentre sceglievamo le zenzero, mi ha dato una dritta! Mi ha detto che lei nel periodo estivo ma anche nel periodo invernale, per rinforzare le difese immunitarie, si prepara l’acqua allo zenzero alla quale aggiunge menta e limone. Tornata a casa, sfinita e accaldata ho guardato la mia bella piantina di menta e…. inutile dirvi che in un pomeriggio ho fatto fuori una caraffa, ed io non sono un tipo che beve molto. Insomma in due minuti avrete in frigo una bevanda rinfrescante che vi delizierà!

Acqua allo zenzero

Acqua allo zenzero

Ingredienti per un litro di acqua che può essere reintegrata:

  • un litro di acqua minerale a temperatura ambiente
  • un pezzetto di zenzero fresco
  • 4 fettine di limone
  • un kiwi
  • qualche foglia di basilico
  • un bel rametto di menta

Procedimento:

  1. Pelate il kiwi e tagliatelo a fettine. Pelate lo zenzero e tagliatene 4 fettine. Passate velocemente sotto l’acqua corrente il basilico e la menta. Riducete a fettine un pezzo di limone lavato e privatele dei noccioli.
  2. Trasferite il tutto in una brocca e versate l’acqua. Mescolate, coprite e riponete in frigo a raffreddare.

L’acqua allo zenzero può essere rimboccata per più volte, comunque consumate il tutto entro tre giorni conservando in frigo. Ottima bevuta la mattina a digiuno per avere un effetto depurativo e per mettere in moto l’intestino. Ottima anche nei pomeriggi estivi quando la calura opprime… la presenza della menta e del basilico vi regalerà un momento di freschezza!

Io, quando finisco l’acqua e voglio rinnovare la frutta, mi gusto le fettine fresche di zenzero dopo pasto per facilitare la digestione.

Se vi piacciono questi consigli homemade e volete rimanere aggiornati sui nuovi, vi aspetto nella mia pagina Facebook “Nel tegame sul fuoco” magari per un like o qualche consiglio fai da te!

Acqua allo zenzero

bevanda allo zenzero

Precedente Sbriciolata alle amarene Successivo Pollo con funghi e pancetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.