Crea sito

Ribollita

Ribollita

La ribollita è una preparazione tipica toscana. Una preparazione che ha molte varianti in realtà, perché veniva e viene tuttora preparata con le verdure di stagione presenti al momento in cui la si cucina, nonché da verdure presenti nelle nostre dispense.

E’ molto semplice da preparare, basta avere un po’ di tempo a disposizione per la lunga cottura di cui necessita. La ribollita può essere servita come primo piatto ma anche come piatto unico. Una preparazione tipicamente invernale anche se devo dire che è buona anche in estate gustata tiepida.

In realtà, chi è di questa regione e conosce questa ricetta tradizionale, noterà con giusta ragione, che tra gli ingredienti non è presente né cotenna di maiale né lardo. Verissimo ma questo dipende da me che preferisco cucinarla appena più leggerla e con la sola presenza di legumi e verdure.

La ribollita si presta per essere preparata in anticipo anche il giorno prima, al momento di consumarla basterà riscaldarla e servirla con il pane che a piacere potrà essere tostato e insaporito con aglio e olio. Non so se ho eseguito la ricetta in modo corretto, ma il risultato è stato ottimo.

Ringrazio Enzo e Monia per questa preziosa ricetta.

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 60 minuti

Porzioni: 4

Ingredienti:

  • 1 cipolla rossa
  • 1 zucchina
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 patata
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 200 g di bietole
  • 150 g di fagioli borlotti in scatola
  • ½ bicchiere di conserva di pomodori
  • 1 litro di brodo vegetale anche granulare
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe
  • 4 fette di pane oppure crostini di pane.

Procedimento:

  • Pulite, sbucciate e lavate tutte le verdure.
  • Tagliate a pezzi la carota il sedano e la cipolla e metteteli nel mixer.
  • Tritate grossolanamente.
  • Scolate e lavate sotto acqua corrente i fagioli borlotti.
  • Tagliate la patata a cubetti non troppo grossi e tagliate grossolanamente le bietole.
  • Preparate il brodo e mantenetelo caldo facendo attenzione che non evapori troppo.
  • In una padella mettete le verdure che avete tritato al mixer (carota sedano e cipolla) con un filo di olio e fatele rosolare con un ciuffo di prezzemolo.
  • Unite le patate e le zucchine tagliate a pezzi e fatele insaporire per alcuni minuti, aggiungendo un goccio di brodo se serve.
  • Unite la conserva di pomodoro e fatela riscaldare ed asciugare bene.
  • Ora nella pentola con il brodo vegetale mette le bietole tagliate grossolanamente, i fagioli borlotti, scolati e lavati e le verdure rosolate.
  • Regolate di sale e pepe.
  • Fate cuocere a fuoco basso per circa 60 minuti.
  • Durante la cottura mescolate spesso per evitare che le verdure si attacchino al fondo del tegame.
  • Sul fondo di ogni piatto da portata mettete una fetta di pane (toscano sarebbe l’ideale) o una manciata di crostini secchi.
  • Versate la zuppa sul pane in modo che si inzuppi per bene.
  • Servite bollente.

8 Risposte a “Ribollita”

  1. Ciao Nonna Papera,anch’io ho abolito la cotenna o il lardo ( una volta c’era bisogno di più calorie, per il regime di vita più faticoso );Qui in Toscana zuppa e ribollita sono un’istituzione…ma ci vuole il cavolo nero!:-)Fata C

  2. La ribollita mi piace tantissima la faccio qualche volta quando trovo l’ingrediente primo toscano come da riceta dell’amica fiorentina ovvero i cavolo nero. Una volta qui non si trovava ora qualcuno la tiene.Le biete o bietole non mi piacciono ma in mancanza vanno bene anche loro ed il giorno dopo…ribollita appunto..è ancor più buona.Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.