Crea sito

Gnocchi gluten free

Gnocchi gluten free

Gli gnocchi gluten free di questa preparazione non sono fatti in casa ma sono un prodotto pronto e sicuro che trovate in commercio. Sono gnocchi a cui serve solo la cottura e il condimento.

Per la pasta senza glutine la cottura è un aspetto fondamentale da evidenziare, perché essendo appunto priva di glutine è esposta più facilmente allo sfaldamento, quindi alla rottura.

Per evitare questo inconveniente è indispensabile avere qualche accorgimento in più; la cottura infatti si compone di tempo di ebollizione e tempo di riposo in cui bisogna spegnere la fiamma e lasciare il prodotto a pentola coperta finché non si sia raggiunto il grado di cottura desiderato, il tempo di riposo non è previsto per gli gnocchi, che è previsto invece per le altre varietà pasta.

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 2 minuti

Difficoltà: bassa

Porzioni: 2

Ingredienti:

  • 500 g di gnocchi gluten free Farabella
  • 100 g di taleggio
  • 4 foglie di salvia tritata
  • 2 cucchiai di latte
  • Noce moscata
  • Sale

Procedimento:

  • Mettete abbondante acqua a bollire.
  • Nel frattempo tagliate il taleggio e mettetelo in un tegame antiaderente che possa contenere anche gli gnocchi in fase di condimento.
  • Aggiungete la salvia, il latte e una grattugiata di noce moscata.
  • Riscaldate e fate sciogliere lentamente il formaggio.
  • Quando l’acqua bolle versate gli gnocchi, salate e fateli venire a galla aumentando la fiamma.
  • Cuocete per 2 minuti.
  • Spegnete la fiamma e raccogliete gli gnocchi con un mestolo scolandoli dall’acqua.
  • Appoggiate gli gnocchi nel tegame con il condimento.
  • Mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno e preparate i piatti.

Gnocchi gluten free

13 Risposte a “Gnocchi gluten free”

  1. Quando leggo come titolo di un post “Gnocchi gluten free” mi aspetto di trovare una ricetta che indichi come preparare in casa degli gnocchi senza glutine e non di certo l’apertura di una busta di gnocchi industriali….:((

    1. Sicuramente fatti in casa sono migliori, però credo che sia giusto far conoscere anche i prodotti pronti e sicuri. Il fatto che si possano consumare in tranquillità senza creare problemi a chi è intollerante credo che sia importantissimo. Poi a tutti capita di preparare prodotti veloci per mancanza di tempo… purtroppo quando si lavora bisogna fare i conti anche con il tempo. :)))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.